Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

Attacchi all'assessore Minervini, le scuse degli attivisti M5s: "Non sapevamo della malattia"

Dopo le polemiche, gli autori del post sulla pagina "M5S Attivisti Lecce" si scusano. Intanto, sempre con un messaggio su Facebook, il Movimento Cinque Stelle Lecce prende le distanze dall'accaduto: "Noi estranei a quel post"

"Auguriamo a Minervini una totale e pronta guarigione. La nostra solidarietà e la vicinanza umana e morale per chi combatte una malattia (di cui non eravamo a conoscenza) dalla quale troppi sono affetti in Puglia, sono indiscusse".  Dopo la polemica e l'indignazione suscitate in rete dagli attacchi lanciati dal alcuni attivisti del M5S all'assessore regionale Minervini, gli autori del manifesto pubblicato sulla pagina Facebook "M5S Attivisti Lecce" si scusano attraverso un post.

Marcia indietro dunque sulle accuse rivolte a Minervini, anche se resta la polemica con Vendola: "Pur porgendo le nostre scuse all'assessore, - si legge ancora nel post - non possiamo esimerci dal valutare come bassa e mediocre la strumentalizzazione della notizia ad opera del Presidente Vendola che mai, finora, ha risposto alle insistenti domande che il territorio gli ha posto. Gli sono state poste le seguenti questioni: 1. Il 27 dicembre l'assessore Minervini, su delega di Vendola, ha avviato un percorso partecipativo postumo sulla localizzazione dell'approdo per il TAP. Percorso bruscamente interrotto malgrado il manager TAP, Russo, sia spesso avvistato nei palazzi di Montecitorio. 2. Responsabilità sulla scelta di una nuova discarica sulla falda acquifera di Corigliano. 3. Numerose concessioni di autorizzazioni per nuove discariche su terreni di proprietà del gruppo Marcegaglia. Ci auguriamo che anche questa istanza venga ripresa dai media e che Vendola, con la stessa solerzia, risponda puntualmente. Non vorremmo pensare che utilizzi il pietismo a scopi propagandistici".

Intanto sulla vicenda è arrivata - sempre via Facebook - anche la presa di posizione 'ufficiale' del movimento, che si è dissociato dall'accaduto. "Il Movimento Cinque Stelle Lecce e il Meet Up salentini uniti con Beppe Grillo dichiarano la totale estraneità alla paternità del post sull'assenteismo dell'assessore Minervini in Regione Puglia, pubblicato a nome di "M5S Attivisti Lecce", si legge sul profilo del Movimento 5 Stelle Lecce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attacchi all'assessore Minervini, le scuse degli attivisti M5s: "Non sapevamo della malattia"

BariToday è in caricamento