Politica

Aumento delle tariffe Tari a Bari, l'attacco di Fratelli d'Italia: "Provvedimento nascosto durante la campagna elettorale"

Il capogruppo del partito nel Consiglio comunale, Antonio Ciaula: "Pronti ad alzare le barricate contro la delibera, chiederemo di lasciare inalterate le tariffe dello scorso anno"

"Fratelli d'Italia è pronta ad alzare le barricate contro la delibera del consiglio comunale di aumento della Tari e, per questo, non solo voterà contro, ma chiederà al Consiglio di lasciare inalterate le tariffe dello scorso anno per evitare ai baresi il danno e la beffa". Lo dichiara il capogruppo consiliare di Fratelli d'Italia Antonio Ciaula, unitamente al gruppo consiliare e al coordinamento cittadino del partito. 

"Nonostante l'atto fosse pronto da metà giugno - prosegue Ciaula - l'amministrazione di cui fa parte il neo sindaco in pectore Leccese ha tenuto nascosto in un cassetto il provvedimento per oltre due settimane attendendo la fine della campagna elettorale per tirarlo fuori e fare questo regalo alla città. Siamo stati facili profeti un mese fa quando denunciammo questo rischio che, purtroppo, si è effettivamente concretizzato in queste ore con la proposta di delibera annunciata oggi nella conferenza dei capigruppo. Questo atto scarica sulle tasche dei cittadini le negligenze dell'amministrazione Decaro-Leccese nella gestione della raccolta dei rifiuti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento delle tariffe Tari a Bari, l'attacco di Fratelli d'Italia: "Provvedimento nascosto durante la campagna elettorale"
BariToday è in caricamento