menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autorità portuale, Decaro chiede incontro ai sindaci di Brindisi, Manfredonia, Barletta e Monopoli

Dopo l'approvazione della sede dell'Authority nel capoluogo, il primo cittadino scrive ai sindaci delle città che dovrebbero far capo a Bari: "Confrontiamoci su nuovo modello di governance"

Il sindaco di Bari Antonio Decaro, all’indomani della decisione del Governo, nell’ambito della riforma del sistema delle autorità portuali, di riconoscere due sedi di autorità in Puglia, Bari e Taranto, ha scritto ai sindaci dei Comuni di Brindisi, Manfredonia, Barletta e Monopoli chiedendo loro un incontro.

“L'istituzione delle Autorità di sistema portuale richiama direttamente la responsabilità dei sindaci a confrontarsi su un nuovo modello di “governance”, che sia in grado di superare le divisioni territoriali – si legge nella nota inviata –. Abbiamo l’occasione per definire ed immaginare insieme un'unica banchina dal Gargano al Salento che coniughi in un solo disegno strategico tutti i principali porti della Puglia orientale per dare attuazione alle politiche di sviluppo dei nostri territori, in coerenza con la pianificazione europea”.

IL TESTO DELLA LETTERA - "Il procedimento legislativo relativo alla riorganizzazione, razionalizzazione e semplificazione della disciplina concernente le autorità portuali si è concluso con la definitiva approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del decreto legislativo di riforma.
L'istituzione delle Autorità di sistema portuale richiama direttamente la responsabilità dei sindaci a confrontarsi su un nuovo modello di “governance”, che sia in grado di superare le divisioni territoriali e supportare strategie unitarie di sviluppo. Nella “governance” della nuova Autorità le città possono e devono avere voce, portare progetti, integrare mare e territorio.
Per questo, Vi chiedo di incontrarci per definire ed immaginare insieme un'unica banchina dal Gargano al Salento che coniughi in un solo disegno strategico tutti i principali porti della Puglia orientale per dare attuazione alle politiche di sviluppo dei nostri territori, in coerenza con la pianificazione europea. Sono certo che, rispetto alla succitata visione, non farete mancare il Vostro prezioso ed indispensabile contributo".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento