Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica Carrassi / Via Luca de Samuele Cagnazzi

San Pasquale-Carrassi, Scorza: “Ecco i soldi per la biblioteca”

Angela Barbanente sblocca risorse comunitarie per la riqualificazione del ex mercato di via Cagnazzi

I residenti di San Pasquale-Carrassi avranno la loro biblioteca. E’ stato presentato ieri pomeriggio il progetto di riqualificazione dell’ex mercato di via Cagnazzi, spazio che il presidente della VI circoscrizione, Leonardo Scorza, aveva individuato per trasferire gli oltre seimila volumi che compongono la storica biblioteca del quartiere, costretta a trasferirsi dopo la cessione della Chiesa Russa al Patriarcato di Mosca.

A stanziare i soldi per la riqualificazione è stata la Regione Puglia, che trasferirà al Comune di Bari 250mila euro dal Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr). Presenti all’incontro l’assessore regionale all’Urbanistica Angela Barbanente e il presidente Leonardo Scorza, che nei mesi scorsi ha lavorato per evitare che il progetto decadesse dopo che la giunta comunale aveva riposto nel cassetto il progetto di restyling dell’ex mercato.  “Ora si deve intraprendere un percorso molto rapido e quindi il progetto definitivo, attualmente in possesso della ripartizione comunale di edilizia pubblica, deve essere convertito in esecutivo ed approvato dalla giunta, in modo che subito dopo l’ok del bilancio si possa indire la gara per i lavori”.

“La circoscrizione metterà a disposizione un’annualità – ha aggiunto Scorza-  a cui si sommerà  una quota di sponsorizzazione erogata dalla Edicos srl, in modo che si costituisca una base economica affinché si possa parallelamente avviare la gara per la gestione biennale della biblioteca”.


Negli scorsi mesi non sono mancate polemiche tra il numero uno della VI circoscrizione e il sindaco di Bari Michele Emiliano, reo di non aver spiegato al presidente Scorza le ragioni dell’accantonamento del progetto di riqualificazione del mercato di via Cagnazzi. Una situazione che rischiava di congelare sine die il trasferimento della biblioteca, storico luogo di ritrovo per molti residenti che, all’interno della struttura, avevano anche la possibilità di navigare su internet grazie a delle apposite postazioni web. Alla fine la sponda della Regione Puglia ha permesso di superare  l’empasse. Anche se una cosa è certa: il rapporto tra alcune circoscrizioni e il sindaco Michele Emiliano appare seriamente compromesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pasquale-Carrassi, Scorza: “Ecco i soldi per la biblioteca”

BariToday è in caricamento