Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Bonus Start per il settore spettacolo in crisi, Paolicelli: "Sforzo encomiabile della Regione, no a divisioni ed esclusioni"

Il consigliere regionale Pd commenta il via libera alla misura in una nota, e sul rischio di esclusione di alcune categorie assicura: "Ho chiesto alle strutture tecniche dell’assessorato di avviare un dialogo con INPS regionale, per una indennità aggiuntiva per questi ultimi"

“Il settore dello spettacolo è tra quelli messi in ginocchio dalla crisi sanitaria. Un enorme sacrificio in termini economici ma anche culturali, umani e sociali. Ecco perché la misura Start 2021 con cui la Regione Puglia vuole supportare i lavoratori del comparto rappresenta una boccata d'ossigeno in un momento di grande difficoltà”. Lo dichiara il consigliere regionale, Francesco Paolicelli, in merito all'attivazione del bonus pari a 2mila euro, una tantum, in favore dei lavoratori che operano nell'ambito dello spettacolo dal vivo, per un totale di 4 milioni di euro.

“In questo momento però - aggiunge Paolicelli - è importante non innescare fraintendimenti o peggio, un guerra tra poveri, con l’esclusione dalla misura dei lavoratori intermittenti dello spettacolo, in quanto soggetti con contratti subordinati e quindi già ammessi alla cassa integrazione nazionale. Ho chiesto alle strutture tecniche dell’assessorato di avviare, come è stato fatto già nella regione Veneto, un dialogo con INPS regionale, per una indennità aggiuntiva per questi ultimi e valutare nel caso uno stanziamento ad hoc del bilancio autonomo per estendere anche a questi lavoratori la platea dei sostegni economici. Purtroppo a volte la teoria si scontra con la prassi e molti lavoratori, seppur inclusi nei ristori nazionali, non percepiscono indennità ormai da molti mesi. L’ulteriore esclusione dal bando regionale, seppur motivata, rischia di apparire un’ulteriore beffa. L’auspicio è sostenere tutti i lavoratori dello spettacolo in questo momento di grave crisi e incertezza per traguardare lo scoglio dei prossimi mesi e sperare, con tutte le dovute misure di sicurezza, in una ripresa delle attività culturali". 

"Bene anche sul fronte del turismo dove - conclude il presidente della Commissione Turismo, Paolicelli - è stato ripristinato lo stanziamento dei 40 milioni per i comuni pugliesi che hanno scelto di investire in tal senso. Spero l’assessore Piemontese vorrà valutare la possibilità di rimpinguare il fondo per dare seguito alla graduatoria. In questo momento ogni euro stanziato in favore dei comuni significa cantieri, lavori e occupazione”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus Start per il settore spettacolo in crisi, Paolicelli: "Sforzo encomiabile della Regione, no a divisioni ed esclusioni"

BariToday è in caricamento