menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buona scuola, Regione pronta a impugnare il decreto. M5S: "Il nostro presidio va avanti"

Depositato ieri il parere dell'Avvocatura regionale sulla mozione approvata all'unanimità dal Consiglio regionale a fine luglio: la giunta deciderà nell'incontro fissato per sabato prossimo. Intanto i consiglieri pentastellati portano avanti il loro sit-in: "Non ci bastano dichiarazioni e promesse"

La decisione della giunta regionale sull'impugnazione della legge 107 della 'Buona Scuola', arriverà sabato sera, dopo l'incontro con Renzi - che nel primo pomeriggio inaugurerà la Fiera del Levante - e poche ore prima della scadenza dei termini per la presentazione del ricorso, fissata per il 13 settembre.

Nella giornata di ieri, infatti, l'Avvocatura regionale - come reso noto da un comunicato della Regione - ha depositato il parere richiesto con la mozione approvata all'unanimità dal Consiglio regionale nella seduta del 31 luglio. "Secondo il parere dell'Avvocatura - spiega la nota della Regione - esisterebbe, rispetto ad alcune norme del decreto cosiddetto della "Buona scuola", una lesione delle attribuzioni della Regione Puglia". "La vicenda - è detto ancora nel comunicato - verrà esaminata dalla giunta non sotto l'aspetto politico, del tutto irrilevante in questa materia, ma esclusivamente dal punto di vista tecnico-giuridico alla luce del suddetto parere".

Intanto però i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle portano avanti il presidio cominciato ieri davanti alla sede della Giunta regionale, sul lungomare Nazario Saurio, proprio per chiedere ad Emiliano di accelerare sull'impugnazione della legge. "Non ci bastano le dichiarazioni e le promesse sui giornali, fatte sotto la pressione del nostro presidio - scrive la consigliera Viviana Guarini - La Giunta convocata per sabato,probabilmente non sarebbe mai arrivata senza queste azioni forti, senza il presidio permanente, senza il nostro fiato sul collo". "Il presidio del ?#?M5S? va avanti - afferma Antonella Laricchia - fino a quando non ci verrà mostrata la delibera con la quale la Giunta della Regione ?#?Puglia? darà mandato all'Avvocatura di impugnare davanti alla Corte Costituzionale la legge 107 sulla Scuola".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento