menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dieci posacenere stradali per la raccolta dei mozziconi, Carrieri: "Perchè non pensare anche al riciclo?"

L'iniziativa del consigliere comunale di Impegno Civile, che ha finanzia l'acquisto dei contenitori con parte del suo compenso di settembre. Ma la proposta si spinge anche oltre, invitando il Comune a pensare anche al riciclo delle cicche, come avviene già in altri Paesi

Dai contenitori per la raccolta 'differenziata' dei mozziconi di sigaretta all'ipotesi di un loro riciclo, come già avviene in altri Paesi, secondo i principi della 'green ecoonomy'.

La proposta viene dal consigliere comunale di Impegno Civile, Giuseppe Carrieri, che questa mattina ha annunciato la prossima installazione di dieci posacenere stradali (uno è stato già posizionato davanti a Palazzo di Città), acquistati con una parte del suo compenso del mese di settembre. 

"Un'attività (quella dell'installazione dei posacenere, ndr) che la legge impone ai Comuni (si calcola che in Italia siano dispersi nell'ambiente 50 miliardi di mozziconi l'anno) e che il Comune di Bari ha solo in minima parte posto in essere (sono una trentina i posacenere stradali installati dall'AMIU), avendo delegato -con un'ordinanza sindacale di Marzo- l'onere a bar, ristoranti, pizzerie", afferma Carrieri.

"I mozziconi di sigarette sono un rifiuto tossico e altamente inquinante (contengono nicotina, benzene, ammoniaca, etc), che disperso per terra rientra nella catena alimentare (con le piogge  finiscono infatti in mare dove i pesci li scambiano per alimento) e che quindi va raccolto in maniera differenziata, anche per poi riciclarlo. Ed infatti in alcune parti del mondo da tempo si sono sviluppate apposite industrie del riciclo dell'acetato di cellulosa (contenuto nei filtri delle sigarette), col quale vengono poi prodotti pannelli fonoassorbenti. E' la green economy che produce buoni posti di lavoro tutelando l'ambiente che, anche nel nostro territorio, dovremmo incentivare". 

"Nei prossimi giorni posizioneremo gli altri posacenere - ciascuno del costo di 80 euro -  fronte Teatro Petruzzelli, Castello Svevo, Cattedrale, Basilica, Piazza Ferrarese e Mercantile, nei luoghi più prestigiosi della Città dove il decoro urbano dovrebbe essere una priorità. E' un'iniziativa simbolica, che auspichiamo scuota l'Amministrazione Comunale, perchè una problematica, come accennato, può trasformarsi in un'opportunità", conclude Carrieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento