Politica

"Documentazione incompleta sui Cda della Cassa Prestanza", i consiglieri comunali chiedono chiarezza

L'esponente del M5S Elisabetta Pani: "Abbiamo ricevuto solo una parte delle carte richieste per far luce sulla vicenda. Abbiamo inviato alcuni solleciti"

"Abbiamo ricevuto solo parte della documentazione" dei verbali delle riunioni del Cda della Cassa Prestanza del Comune di Bari, dal 2009 al 2018, "e per questa ragione abbiamo inoltrato diversi solleciti": ad affermarlo è la consigliera del M5S, Elisabetta Pani, componente della Commissione Trasparenza di Palazzo di Città. 

L'esponente pentastellata ha chiesto chiarimenti per ricostruire la vicenda: "La Commissione il 5 novembre scorso ha anche ascoltato in audizione il sindaco e il presidente della Cassa; in tale occasione è stata portata all’attenzione del presidente l’incompletezza della documentazione fornita, in particolare la mancanza di alcuni verbali presumibilmente fondamentali. A tale sollecitazione il dottor Notarnicola (attuale presidente della cassa, ndr) ha dichiarato di aver messo a disposizione della Commissione tutti i verbali rinvenuti dall’archivio della cassa presso la Ripartizione del Personale impegnandosi ad effettuare un’altra ricognizione. Stesso impegno la commissione ha ricevuto da parte del Sindaco, senza che sia seguito alcun atto concreto" conclude Pani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Documentazione incompleta sui Cda della Cassa Prestanza", i consiglieri comunali chiedono chiarezza

BariToday è in caricamento