Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica San Giorgio / Via Giovanni Gentile

Festa delle Forze Armate, al Sacrario la cerimonia con la presidente della Camera Boldrini

Presente anche il viceministro dell'Interno, Filippo Bubbico. A margine della cerimonia Boldrini ha incontrato i genitori di Marco Partipilo, il tenente pilota dell'Aeronautica militare morto in Francia il 23 ottobre 2008 a seguito della caduta dell'elicottero HH3F

La presidente della Camera Laura Boldrini oggi  Bari per partecipare alle celebrazioni ufficiali per il Giorno dell’Unità nazionale e Giornata delle Forze Armate organizzate dal Comando della III Regione Aerea presso il Sacrario dei Caduti d’Oltremare di Japigia. Alla cerimonia ha preso parte anche il il viceministro dell'Interno, Filippo Bubbico, insieme alle massime autorità civili e militari.

A conclusione della cerimonia, che ha visto la celebrazione eucaristica da parte del Vescovo di Bari, Monsignor Cacucci, Laura Boldrini ha incontrato anche la mamma di Marco Partipilo, il tenente pilota dell'Aeronautica militare morto assieme ad altri sette militari a seguito della caduta dell'elicottero HH3F, precipitato in Francia il 23 ottobre 2008. "Voi dovete riuscire a tenere viva la memoria e insistere per avere quel riconoscimento che vi spetta", ha detto la presidente della Camera rivolgendosi alla madre del pilota. L'elicottero partì da Brindisi, sede dell'84/o Centro soccorso aereo (Sar), e precipitò nei pressi di Lisle-En Barrois, località francese vicina al confine belga, durante il volo da Digione (Francia) a Florennes (Belgio), dov'era in programma una manifestazione militare interforze. Nello schianto morirono i capitani Michele Cargnoni e Stefano Bazzo, il tenente pilota Marco Partipilo, i primi marescialli Giovanni Sabatelli e Carmine Briganti, i marescialli di prima classe Giuseppe Biscotti, Massimiliano Tommasi e Teodoro Baccaro.

Presente alle celebrazioni anche il sindaco Michele Emiliano. “In un paese che ripudia la guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali - ha commentato Emiliano - le Forze Armate costituiscono, alla stregua del dettato costituzionale, esclusivamente un presidio dei diritti del popolo italiano e delle altre nazioni che compongono la comunità internazionale. Senza modernizzazione le forze armate diverrebbero solo un costo inutile e non è facile trovare il giusto equilibrio in un bilancio dello Stato sempre più povero e ingiusto nei confronti di chi ha più bisogno. Oggi dunque festeggiamo i giovani, ai quali chiediamo di rischiare la propria vita per garantire la nostra serenità e quella di altri popoli cui sono negati pace e democrazia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa delle Forze Armate, al Sacrario la cerimonia con la presidente della Camera Boldrini

BariToday è in caricamento