Politica

Chiusura del lungomare, il sindaco: "Non ci sono alternative"

Basta un messaggio del sindaco su Facebook e arrivano le conferme dei cittadini: sul lungomare nulla è cambiato, venditori abusivi e macchine parcheggiate in doppia sono ancora lì, come se nulla fosse successo nei giorni scorsi. Emiliano incalza: "Non ci sono alternative alla chiusura nelle ore serali"

Il lungomare di Bari

Soltanto pochi giorni fa il blitz sul lungomare di carabinieri e vigili urbani, e il sequestro di decine di bancarelle abusive. Poi la reazione violenta dei venditori ambulanti, le barricate e gli incendi davanti alla sede del Comune, e il chiaro messaggio del sindaco: "Non faremo un passo indietro, il lungomare è in mano ai clan".

Ma a quanto pare sul lungomare di Bari nulla è cambiato, e a riaprire la questione è lo stesso sindaco Emiliano. In un messaggio postato aulla sua pagina Facebook, il sindaco riporta la segnalazione ricevuta da un cittadino: "è davvero vergognoso - si legge nel messaggio - ieri le macchine occupavano stabilmente le corsie e quindi metà lungomare l'ho dovuto fare totalmente controsenso altrimenti non avrei potuto procedere in nessun modo!a me non importa di nessuna rivolta, li ci vuole la linea dura, in italia ci sono centinaia di città che hanno un lungomare ma in nessuna di queste accade quello schifo....ma che gente siamo??".

Una conferma diretta che sul lungomare tutto è tornato come prima, a cui si aggiungono le altre dei cittadini che commentano il post del sindaco: le macchine parcheggiate in doppia fila, gli ingorghi del traffico, i venditori ambulanti con le loro fornacelle e bancarelle sono ancora lì, come se nulla fosse accaduto in questi giorni. Una lunga serie di commenti che offrono al sindaco l'occasione di rilanciare la sua proposta, convinto che davvero non ci sia soluzione alternativa alla chiusura al traffico del lungomare: "Come vedete - scrive il sindaco in un post successivo - credo che non ci sia alternativa alla chiusura nelle sole ore serali (20 -24) del lungomare per evitare questo pandemonio e per civilizzare le nostre condotte. Non possiamo ingaggiare ogni sera una guerra con il mondo e poi la sera successiva stare punto e daccapo".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura del lungomare, il sindaco: "Non ci sono alternative"

BariToday è in caricamento