Cinque consiglieri comunali di Bari firmano un patto federativo per recuperare il senso di appartenenza dei cittadini alla politica e all’attività amministrativa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

La città di Bari vive - come tutto il paese - una stagione difficile e nell'opinione corrente c'è un'immagine di scarsa considerazione da parte dei cittadini,della politica e dell'amministrazione. Abbiamo il dovere di recuperare il senso di appartenenza ad una comunità di cittadini attraverso azioni concrete. Questo è quanto si propone di realizzare il patto federativo siglato dai consiglieri comunali della città di Bari Alfonso Pisicchio, Anita Maurodinoia, Francesco Giannuzzi, Livio Sisto e Giovanni Lucio Smaldone. Tutti amministratori la cui esperienza personale è caratterizzata da una forte identità civica e da una comune visione di sostegno di C. S.

Le linee programmatiche che il patto federativo intende perseguire riguardano in particolare, i profili sociali, lo sviluppo, l'ambiente, la cultura.

Il nuovo fronte è rappresentato dall'avvento della città metropolitana che deve essere vissuta come l'occasione di ripensare lo sviluppo del territorio e mettere in rete risorse e progetti.

In questa chiave il patto federativo che i consiglieri comunali del C.S. hanno siglato, vuole rappresentare qualcosa di più di un gesto politico; vuole rappresentare un modello di azione coordinata nelle istituzioni elettive, una convergenza di più forze attorno ad un progetto comune, condiviso con la cittadinanza.

Per questo i sottoscritti consiglieri annunciano che la metodologia di lavoro del patto federativo sarà quella del confronto con la città sui temi che vedranno impegnata l'Amministrazione Comunale attraverso conferenze cittadine edialoghi in rete, attuando un disegno di "democrazia continua", perché la democrazia non si esaurisce con la celebrazione del voto e poi riprende dopo 5 anni: la democrazia è un esercizio quotidiano che va vissuto con consapevolezza e capacità di dialogo continuo.

Il progetto sarà presentato nel corso di una conferenza stampa giovedì 10 settembre alle ore 10,00 nella sede dei gruppi consigliari al Palazzo di Città.

Torna su
BariToday è in caricamento