Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Nasce la Cisl scuola interregionale: “La scuola deve tornare ad essere tema centrale dell’agenda politica”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

E' nata a Bari, la nuova Federazione Interregionale della Cisl Scuola di Puglia Basilicata. Un'unica Federazione per le due regioni con a capo un Segretario Generale Interregionale Roberto Calienno affiancato dal Segretario Generale Aggiunto Mario Colangelo. Della neonata segreteria fanno parte Domenico Maiorano, Giovanna Guido, Mario Colangelo e Francesco Basile.

La nuova Federazione Interregionale della Cisl Scuola Puglia Basilicata si attesta così a diventare una delle Federazioni Sindacali più rappresentative,nel settore scolastico, con i suoi oltre 15mila scritti .

"La Federazione Interregionale di Puglia Basilicata della scuola, - dice il neo segretario generale interregionale Roberto Calienno - si va a costituire in un momento particolare del comparto scolastico in cui, la scuola e i suoi operatori hanno bisogno di sentirsi "rimessi al centro"concretamente, di una rinnovata attenzione da parte della politica e della società. Un'esigenza che abbiamo più volte rappresentato. Insomma ci aspettiamo fatti e non parole! Il Neo Premier, Matteo Renzi, ha più volte dichiarato che occorre ridare dignità alla scuola; ebbene non potrà esserci dignità senza investimenti, senza il giusto riconoscimento economico (i contratti sono bloccati da troppo tempo), senza un confronto serio con i lavoratori, senza il ripristino completo della contrattazione".

Alla prima riunione del Consiglio Generale della nuova Cisl Scuola Puglia Basilicata, svoltasi a Bari sono intervenuti il Segretario Generale della Cisl Scuola Francesco SCRIMA, il Segretario Generale della CISL PugliaBasilicata Giulio COLECCHIA, gli attuali Segretari Generali delle Cisl Scuola di Puglia e di Basilicata, Roberto CALIENNO e Margherita CAPALBI e Maddalena Gissi della segreteria interregionale Cisl.

Nel corso degli interventi un unico comune denominatore : L'attenzione dedicata a parole alla scuola si traduca in atti concreti !" Il Sud e la Puglia sono indietro, soprattutto in termini di edilizia e sicurezza scolastica. Chiediamo di ridare dignità alla scuola ed ai suoi operatori. Ma è stato ricordato che la dignità della scuola passa attraverso investimenti forti nell'edilizia scolastica per la realizzazione di nuove strutture e per la manutenzione di quelle esistenti - manutenzione bloccata perché gli Enti Locali dovendo rispettare il patto di stabilità non possono spendere.

"Quello che chiediamo, - ha detto Scrima ai giornalisti che lo intervistavano - è che l'attenzione posta alla scuola sia positiva e si concretizzi in in azioni di politica scolastica coerenti, ma soprattutto quando si affrontano temi come la valutazione e la valorizzazione della professionalità, è opportuno aprire un confronto."

Qual è oggi l'idea di scuola di questo nuovo governo, cosa il governo è in grado di dare agli operatori scolastici ? ". Lo aveva detto nei giorni scorsi il Segretario Raffaele Bonanni e lo ha ribadito a Bari Giulio Colecchia segretario generali Cisl Puglia Basilicata " Il Futuro economico si costruisce sull'istruzione e sulla preparazione dei ragazzi."

La Cisl Scuola Puglia Basilicata da oggi rende ancora più forte l'impegno a vigilare sui tanti fondi Ministeriali, Regionali, Nazionali ed Europei e controllare che vengano spesi per il bene del territorio e dei suoi cittadini favorendo l'inclusione sociale e l'acquisizione di competenze; continueremo a confrontarci con regione e associazioni datoriali per risolvere l'annosa questione della formazione professionale e dei tanti addetti cassintegrati, licenziati, privi di stipendio anche se ancora occupati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce la Cisl scuola interregionale: “La scuola deve tornare ad essere tema centrale dell’agenda politica”

BariToday è in caricamento