Sabato, 19 Giugno 2021
Politica

Cisl Scuola Bari: "Il governo rispetti la scuola"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Si sono tenuti, in giornata a Bari, il Consiglio generale regionale di CISL Scuola Puglia e quello territoriale di CISL Scuola Bari. Roberto Calienno e Domenico Maiorano, rispettivamente segretario regionale e territoriale, tra gli argomenti affrontati, hanno stigmatizzato la grave crisi del Paese e la continua richiesta di sacrifici per i cittadini. Inaccettabile, poi, la doppia penalizzazione per i dipendenti della Scuola, e solo per loro, con il blocco dei contratti e degli scatti di anzianità (peraltro già stabiliti nel contratto vigente).

Ribadita, nei due Consigli, la necessità assoluta di proseguire nelle iniziative di protesta nei confronti del Governo Letta.

CISL Scuola Puglia chiede al Governo, insieme a CGIL e UIL, di cambiare la legge di stabilità, già approvata al Senato. Chiede "meno tasse per lavoratori e pensionati".

Chiede una scuola di qualità. A tal fine, Regione Puglia e USR per la Puglia deliberino un piano di dimensionamento scolastico che garantisca - da quest'anno - istruzione di qualità e percorsi formativi necessari alle esigenze attuali del mondo del lavoro; e non un piano politico clientelare o ragionieristico.

Il prossimo 14 dicembre, a Bari, altra manifestazione di protesta, a livello regionale, organizzata dalle Confederazioni regionali di CGIL, CISL e UIL.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisl Scuola Bari: "Il governo rispetti la scuola"

BariToday è in caricamento