Politica

Città metropolitana, via libera allo Statuto. Il 18 la Conferenza dei sindaci

Ieri la seduta del Consiglio: 42 gli articoli, approvati quasi tutti all'unanimità, che regoleranno il funzionamento del nuovo ente. Decaro: "Primo passo di un percorso da condividere con i cittadini"

Il consiglio dà il via libera allo statuto della Città metropolitana di Bari. Il documento è stato approvato ieri, nel corso di una seduta durante la quale sono stati discussi anche tutti gli emendamenti presentati dai sindaci dei diversi Comuni. 42 in tutto gli articoli che compongono il regolamento, quasi tutti approvati all'unanimità.

Ora la parola passa proprio ai primi cittadini, che dovranno esprimersi nell'ambito della Conferenza dei sindaci, convocata per dopodomani, 18 dicembre. Dopo questo ultimo passaggio, l'adozione dello statuto diventerà ufficiale.

Soddisfatto il sindaco Decaro, che ha ricordato come sia stata mantenuta la promessa di arrivare all'approvazione del documento prima della fine dell'anno. Se dopodomani arriverà, come previsto, il via libera dei sindaci, Bari sarà la seconda città metropolitana, dopo Firenze, ad essersi già dotata dello statuto.

"Quello di oggi - ha ricordato Decaro - è solo il primo passo che facciamo lungo un percorso che dobbiamo condividere con i cittadini, e soprattutto con tutti i cittadini. Oggi abbiamo adottato uno schema di statuto che garantisce il rispetto delle specificità di tutti i territori  che costituiscono l'area metropolitana di Bari e soprattutto chiarisce l'intenzione già dichiarata di attribuire e valorizzare la forza di un collettivo, composto da 41 Comuni, e non le singole identità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città metropolitana, via libera allo Statuto. Il 18 la Conferenza dei sindaci

BariToday è in caricamento