menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Città metropolitana, per Bari 90 milioni per progetti 'smart city' e innovazione sociale

I fondi, provenienti dai finanziamenti europei del PON Metro, saranno stanziati nei prossimi sette anni. Il sindaco Decaro: "Bari lancia la sfida per trasformasi con i Comuni dell'area metropolitana in una grande città europea"

Novanta milioni di euro per finanziare interventi per la Pubblica Amministrazione digitale, progetti di potenziamento della mobilità urbana e della sicurezza, interventi di risparmio energetico, oppure progetti di innovazione sociale, volti all'inclusione attiva (come Porta Futuro al quartiere Libertà). Sono i fondi del PON Metro, il programma europeo dedicato allo sviluppo dei capoluoghi delle città metropolitane, che nei prossimi sette anni verranno stanziati per l'area metropolitana di Bari e che saranno destinati a finanziare investimenti su due asset strategici: smart city e innovazione sociale.

La notizia dei 90 milioni destinati all'area barese è arrivata ieri da Roma, dove il sindaco Antonio Decaro ha partecipato all’incontro promosso dall’Agenzia per la Coesione Territoriale per la presentazione ufficiale del PON Città Metropolitane 2014-2020 alla presenza del Ministro per la semplificazione Marianna Madia e del sottosegretario Claudio De Vincenti. 

“La novità del Pon Metro è il modello di governance – spiega Decaro – Il Governo sta avviando un dialogo con le città per costruire insieme una agenda urbana nazionale contestualizzata sulle singole esperienze cittadine che diventano luogo di sperimentazione per progetti innovativi. Il focus del Pon Metro sono i servizi prima ancora delle opere infrastrutturali. Si ribalta la logica degli anni passati. Siamo passati ad una fase di co-pianificazione in cui sono le città che forniscono il quadro delle esigenze. Si accorcia la filiera istituzionale tra il soggetto finanziatore e l'ente locale che spende le risorse investendo. Le città lavorano insieme scambiandosi buone pratiche. Bari lancia la sfida per trasformasi con i Comuni dell'area metropolitana in una grande città europea”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento