Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica Poggiofranco / Viale Paolo Borsellino e Giovanni Falcone

Strage di via D'Amelio, Bari ricorda il magistrato Paolo Borsellino

Il sindaco Decaro alla cerimonia di commemorazione del 22° anniversario della strage, in cui il giudice perse la vita insieme agli agenti della sua scorta: Vincenzo Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina

Anche la città di Bari ha ricordato la strage di via D'Amelio, che 22 anni fa costò la vita al magistrato Paolo Borsellino insieme agli agenti della sua scorta, Vincenzo Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

Il sindaco Antonio Decaro, insieme alle autorità militari e civili, ha preso parte ad una cerimonia di commemorazione che si è tenuta nella strada barese intitolata ai due magistrati antimafia siciliani, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

"Quell’orribile strage - ha dichiarato Decaro ricordando i fatti di via D'Amelio - non uccise però le loro idee, il loro profondo senso delle Istituzioni e del dovere, e i valori del loro lavoro costante e inarrestabile per cambiare quel sistema malato che cerca di contagiare il nostro paese, e le nostre vite. Questi grandi servitori dello stato hanno lasciato in eredità alle generazioni successive un’ idea di lotta alla mafia diversa. Ci hanno insegnato che ogni giorno bisogna scendere in campo per cambiare le cose, a non avere paura, a perseverare e ad impegnarci in prima persona. Borsellino infatti diceva: 'Nella lotta alla mafia, il primo problema da risolvere nella nostra terra bellissima e disgraziata, non doveva essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale che coinvolgesse tutti e specialmente le giovani generazioni, le più adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell'indifferenza, della contiguità e quindi della complicità'. 'La città di Bari non dimentica', Il manifesto in onore di questi due grandi uomini è qui sempre e qui rimarrà, perché noi non dobbiamo e non vogliamo dimenticare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di via D'Amelio, Bari ricorda il magistrato Paolo Borsellino

BariToday è in caricamento