Comunali 2024 provincia Bari

Dal 'sindaco della notte' al bonus casa, Leccese e i sei interventi per i primi cento giorni di governo

Il candidato sindaco del centrosinistra ha presentato oggi sei azioni, parte del programma, da realizzare in maniera prioritaria

Dall'istituzione della figura dell'operatore ecologico di quartiere a quella del 'sindaco di notte', dalla piantumazione di nuovi alberi al 'bonus casa' per sostenere le famiglie in emergenza abitativa. Il candidato sindaco del centrosinistra, Vito Leccese, ha presentato oggi i sei interventi da realizzare, in caso di elezione, nei primi 100 giorni di governo della città. Si tratta di azioni "già previste nel programma", "frutto di un processo di ascolto e partecipazione dei cittadini durante la campagna elettorale e delle nuove emergenze sociali che la prossima amministrazione comunale dovrà necessariamente affrontare".

"Il programma di governo della nostra coalizione è un documento corposo e molto ambizioso, costruito in questi mesi con il supporto di tanti cittadini che hanno consegnato nelle nostre mani sogni ed esigenze reali - afferma Leccese - Con questa iniziativa vogliamo, invece, presentare solo una piccola parte del programma che intendiamo avviare nei primi 100 giorni: si tratta di azioni concrete su temi di fondamentale importanza come la casa, il lavoro, i rifiuti, la pianificazione territoriale, il verde e la vita notturna. È nostra intenzione cominciare immediatamente a occuparci del governo della città di Bari partendo da questi interventi particolarmente sentiti dalla cittadinanza, che qualificheranno da subito la nostra visione di città, condivisa con tutta la coalizione di centrosinistra". 

Il primo punto riguarda l'introduzione della figura dell’operatore ecologico di quartiere che risponderà alle richieste dirette dei residenti e dovrà segnalare all’Amiu i problemi da risolvere nelle strade del territorio di riferimento. C'è poi l’avvio di un bonus lavoro per 2.000 cittadini, i quali saranno coinvolti in percorsi di sostegno al reddito, in tirocini professionalizzanti e in un processo di inserimento lavorativo, e ancora la piantumazione di 1.000 nuovi alberi, i primi dei 100mila previsti sull’intero territorio cittadino nei prossimi cinque anni. Tra gli altri punti, la previsione di un bonus casa, pari a 2.000 euro l’anno, rivolto a 2.000 nuclei familiari in difficoltà con l’affitto, "operazione che affiancherà l’avvio della riqualificazione dell'edilizia residenziale pubblica, la riconversione del patrimonio pubblico inutilizzato a fini abitativi, della realizzazione di nuovi alloggi in social housing, la revisione dei prezzi di locazione a canone concordato". Tra le prime sei azioni anche il 'sindaco della notte', figura già in uso a Londra e Berlino che possa fungere da mediatore tra residenti, gestori dei locali notturni e Forze dell’ordine per rendere la città più vitale e, allo stesso tempo, sicura nelle ore notturne. Infine, l’avvio del processo per la redazione del Piano Urbanistico Generale partecipato della città, attraverso una pianificazione urbana integrata basata su presupposti ecologici e di genere e il coinvolgimento attivo dei cittadini all’interno dell’Urban Center comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 'sindaco della notte' al bonus casa, Leccese e i sei interventi per i primi cento giorni di governo
BariToday è in caricamento