Melini lancia la corsa verso le Comunali: "Cinque proposte per Bari. Di Rella? Aperti con chi condivide nostre idee"

L'esponente del gruppo Misto a Palazzo di città avvia ufficialmente la sua campagna elettorale per le elezioni di maggio, non chiudendo le porte al confronto con i partiti, a cominciare dl centrodestra

Cinque punti programmatici per correre a maggio ma anche apertura "con chi li vorrà condividere", senza chiudere completamente le porte a chi dal centrodestra (Pasquale Di Rella) le ha teso la mano: Irma Melini ha presentato le linee guida della sua campagna elettorale per la corsa a sindaco, inaugurando il suo 'quartier generale' di corso Cavour. La consigliera comunale del gruppo Misto cerca di ritagliarsi uno spazio nello spettro elettorale, puntando su solidarietà, commercio e mercati, scuola e sport, qualità urbana e città smart. Melini sottolinea, in particolare, due aspetti da analizzare al più presto, per rilanciare il capoluogo: "Faremo subito - ha spiegato ai giornalisti - due tavoli di confronto per il Piano Urbanistico Generale e per il Documento strategico sul Commercio, non più prorogabili. Lo organizzeremo con i baresi che dovranno essere protagonisti", annunciando cinque tappe settimanali nei cinque municipi baresi.

"Non mi piacciono i passaggi da una parte all'altra"

L'esponente dell'aula Dalfino ha ripercorso i momenti che l'hanno portata a cercare una via indipendente per avanzare la sua proposta politica: "Ho scelto di correre da sola il 30 luglio scorso, c'era una grande confusione a destra e a sinistra. A me non piacciono i passaggi da una parte all'altra. Faccio opposizione da 5 anni e penso di avere tutti i titoli per dare una svolta alla città. Rimettiamo al centro i cittadini. Il programma è snello e comprensibile a tutti ed è fatto per i baresi. L'obiettivo è di voltare pagina e creare una città vivibile, dove poter pensare agli ultimi, ai poveri, alle famiglie, ai disabili. Proporremo anche un avviso pubblico per il polo della giustizia e il porto turistico".

"Le Primarie? Non le ho mai condivise"

Dal centrodestra, però, è arrivato un invito al dialogo, fin dal post-primarie domenica scorsa, dove in Fiera si è vista anche Irma Melini, durante lo spoglio delle schede: "L'interessamento da parte di Pasquale Di Rella? Rispondo con un programma e una squadra - dice Melini - . Saremo contenti se volessero sottoscrivere le nostre proposte. Arriviamo fino a maggio. Non ci sono al momento motivi per cambiare idea" aggiunge la consigliera comunale su un'ipotesi di convergenza politica con Di Rella - siamo convinti di essere il valore aggiunto della politica barese".  E proprio sulle Primarie, Melini esprime il suo giudizio: "Non le ho condivise dall'inizio. Penso che qualcuno abbia fatto male i calcoli, a me non piacciono le sorprese. Sono l'unica alternativa a Decaro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento