Rappresentante del centrodestra scrive post shock sui migranti morti in mare: "La pacchia è finita"

Il messaggio sulla bacheca Facebook di Flora Benincaso, tra i principali esponenti di una lista a sostegno di Pasquale Di Rella. Quest'ultimo si è dissociato: "Presenza indesiderata e incompatibile con mio progetto politico"

Un post shock sui migranti morti qualche giorno fa nel Mediterraneo: "E per altri 117 la pacchia è finita", con tanto di emoticon di una bara a completarlo. Il messaggio è comparso sulla bacheca Facebook di Flora Benincaso, ai vertici di una delle liste a sostegno della candidatura di Pasquale Di Rella alle Comunali di Bari 2019, in lizza alle Primarie del centrodestra supportato anche da Forza Italia e altre civiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di Rella: "Posizione incompatibile con mio progetto politico"

Il post era stato notato da numerosi utenti di Facebook ricevendo critiche e reazioni di sdegno ma anche qualche pollice su e un cuore: successivamente è stato cancellato sia dalla bacheca che dalle stories del social network. Tutto ciò non è bastato ad azzittire la vicenda. Pasquale Di Rella, in serata, ha preso le distanze da Benincaso che, al contrario, si difende denunciando una strumentalizzazione nei suoi confronti: "Sono profondamente addolorato per i migranti annegati nel Mediterraneo. - scrive su Fb - Sono senza parole per l'inaccettabile, assurda, inumana posizione espressa dalla sig.ra Flora Benincaso in un post sul suo profilo fb. Tale posizione, assolutamente personale, rende la sua presenza indesiderata e incompatibile con il progetto politico che sostiene la mia candidatura a Sindaco di Bari. Invito tutti a desistere dal tentativo di attribuire, direttamente o indirettamente, a me parole o prese di posizione che non mi appartengono e dalle quali prendo nettamente le distanze".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento