Meno quattro alle Primarie del Centrodestra, Meloni a Bari per Melchiorre: "Candidato competente e coerente"

La leader di Fratelli d'Italia ha incontrato i sostenitori nel corso di un comizio davanti alla chiesa di San Ferdinando, in via Sparano: "Bari ha bisogno di un barese doc che ha l'umiltà di parlare con tutti"

A quattro giorni dall'election day per le Primarie che designeranno il candidato del centrodestra alle prossime Comunali baresi, anche Filippo Melchiorre, sostenuto da Fratelli d'Italia, Direzione Italia, Nuovi Psi e Popolo della Famiglia, ha ricevuto il sostegno personale dei due leader nazionali, Giorgia Meloni e Raffaele Fitto, saliti sul palco di piazza San Ferdinando, nel cuore di via Sparano. Un appuntamento per lanciare Melchiorre nella corsa a tre che lo vede impegnato contro Fabio Romito (Lega) e Pasquale Di Rella (Forza Italia e civiche).

Meloni: "Primarie decisione giusta"

Giorgia Meloni lo ha incoronato "uno dei migliori dirigenti del nostro partito a livello nazionale": la leader di FdI ha prima passeggiato per via Sparano, quindi incontrato i giornalisti in via Argiro per poi fare un breve giro con sosta caffè prima di raggiungere il palco. Dalle Primarie alla politica nazionale, tanti i temi su cui ha discusso e risposto alle domande della stampa, a cominciare dalla scelta delle Primarie per dipanare la matassa delle Comunali baresi: "E' stata una decisione giusta - ha affermato - . Siamo appassionati di questo tipo di consultazioni e più in generale della democrazia. Quando si chiede al popolo non si sbaglia mai. I cittadini capiscono meglio di noi e come i clienti gli elettori hanno sempre ragione. Mi pare che in base alla partecipazione di questi giorni ci sia un grande interesse. Noi esprimiamo sempre candidati competitivi che, quando diventano sindaci, vengono sempre rieletti".

"Bari laboratorio del centrodestra"

Bari, per Meloni, "è un laboratorio del centrodestra perchè per la prima volta si svolgono Primarie con tutti i partiti del centrodestra" e la scelta di Filippo Melchiorre è "positiva perchè conosco la sua onesta, la sua competenza, concretezza e coerenza. I baresi lo conoscono meglio di me: si è occupato di ogni angolo di questa città e la conosce come nessuno. Bari ha bisogno di un barese doc che ha l'umiltà di parlare con tutti. Io vorrei un sindaco così".

Sulle prospettive per le Europee e il futuro del partito, Meloni è stata chiara: "Ci aspettiamo di crescere alle prossime elezioni. Avevo fatto, nei mesi scorsi, un appello per creare un secondo movimento del centrodestra, alleato della Lega, che possa portare i numeri per un governo coeso. A Fitto (leader di Direzione Italia, ndr) ho dato la mia disponibilità dopo le Europee per vedere se sarà possibile allargare il perimetro con un nuovo soggetto politico inteso come sovranista e conservatore. Sono anche pronta alle primarie per la leadership".

Melchiorre: "Domenica semifinale col Brasile"

Sul palco di via Sparano, Meloni ha parlato dopo i leader locali del partito, Raffaele Fitto e Filippo Melchiorre, il quale ha presentato il suo progetto per la città, tra rilancio del lavoro, del sociale e del recupero delle periferie, incoraggiando i sostenitori a partecipare alla consultazione di domenica alla Fiera del Levante: "Ho atteso 24 anni per salire su questo treno - ha affermato - . Se riusciamo a salire tutti insieme prometto di migliorare la qualità della vita dei baresi. Sparpagliamoci per raccontare la storia della città - ha aggiunto citando Giuseppe Tatarella - . Domenica abbiamo la 'semifinale' col Brasile. Se la superiamo, vinciamo anche la finale di maggio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • La Puglia 'promossa' da zona arancione a zona gialla (nonostante l'Iss contrario): c'è l'ordinanza del ministro Speranza

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • Il Dpcm di Conte: la Puglia è arancione (gialla sotto Natale). Si torna a scuola il 7 gennaio. "No non conviventi in casa"

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Stop agli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre, comuni 'chiusi' a Natale e Capodanno: il governo approva il decreto

Torna su
BariToday è in caricamento