Comunali Bari 2024

Verso il ballottaggio per il nuovo sindaco di Bari, Fabio Romito: "Cambiamo il sistema attuale, serve il coraggio"

Il candidato del centrodestra: "Se gli indecisi non andranno a votare, decideranno quei pochi che dalla politica hanno ottenuto raccomandazioni e benefici personali. Io penso, invece, ai benefici per tutta la città"

A pochi giorni dal ballottaggio, BariToday intervista i candidati che i prossimi 23 e 24 giugno si sfideranno nel turno finale per diventare il nuovo sindaco di Bari. Fabio Romito è sostenuto dal centrodestra unitario. Al primo turno è stato supportato da 10 liste, tra cui Fratelli D'Italia, Forza Italia e Udc-Prima L'Italia. 

Sono gli ultimi intensi giorni elettorali tra schermaglie e richiami finali agli elettori. Come giudica questi fuochi finali in vista del ballottaggio?

ROMITO: "Il sistema sta cercando di difendersi e sopravvivere ad ogni costo, scatenando ogni genere di attacco. Dai 'quotidiani di partito' alle amministrazioni di Comune e Regione che sono di fatto in campagna elettorale. Laforgia ne aveva detto di tutti i colori a Leccese e viceversa, ma ora è tutto diverso, forse in cambio di una poltrona come la Presidenza del Consiglio comunale? La città di Bari non merita questo. I baresi avrebbero dovuto poter assistere a un vero faccia a faccia in vista del ballottaggio. Leccese ha rifiutato anche un confronto televisivo. Un'altra occasione persa. E' tutto davvero molto triste, ma non mollo".

Dopo il primo turno sono quasi 20 i punti di distacco da Leccese. Come si rimonta un distacco di questo tipo in 2 settimane?

"Il concetto penso vada posto in maniera diversa. Al ballottaggio le urne non hanno memoria. Bisogna portare una persona in più dell'avversario. Mentre al primo turno loro hanno usufruito dei voti delle preferenze di assessori uscenti e di altri, questi adesso non ci sono più. Al secondo turno c'è semplicemente il voto libero, slegato da condizionamenti e da richieste, da controlli incrociati. Nel voto libero io parto avanti. Al primo turno ho preso 8200 voti di preferenza e Leccese 6700". 

Come sarà la Giunta Romito e quali elementi di novità e discontinuità ci saranno rispetto alle ultime?

"Ovviamente sarà in totale discontinuità con quella precedente. Avremo assessori di altissimo spessore professionale e alcuni nomi, tra tecnici e politici, li sveleremo in questi giorni (uno potrebbe essere l'attuale ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, ndr). Serve un cambiamento totale. L'idea di avere avuto per 15 anni gli stessi assessori mi lascia fortemente perplesso. La città è sporca e con tanti problemi. Se ai baresi piace così, possono votare per il mio avversario".

Quale sarà il suo primo provvedimento da sindaco?

"Approveremo un atto d'indirizzo per la città con l'obiettivo di rendere immediatamente chiaro quale sarà l'orientamento politico dell'amministrazione. Metteremo le cose in chiaro e per iscritto fin da subito: sicurezza, igiene urbana con interramento dei cassonetti, trasparenza della pubblica amministrazione e dei concorsi, lotta alle periferie. Sintetizzerò tutto in una delibera di Giunta che impegnerà la maggioranza sin dai primi giorni del nostro governo. Voglio dare un'impostazione completamente diversa rispetto al sistema attuale. Questa mancanza di serietà ha generato molta disaffezione nella gente. Se non dovessi raggiungere anche uno degli obiettivi prefissati rinuncerò al secondo mandato. La politica deve dare l'esempio".

Un ultimo appello ai baresi in vista del voto finale

"Dico ai baresi di avere il coraggio di cambiare. Qui c'è un sistema che parte da Michele Emiliano e arriva fino a Nichi Vendola. Un sistema di cui questa regione è ostaggio da 20 anni. Quella che affronteremo domenica e lunedì non è una scelta tra destra e sinistra ma tra chi vuole questo sistema con le indagini, la Commissione d'accesso e tutto quello di negativo che abbiamo letto, e tra chi invece vuole una ventata di aria fresca e di rinnovamento. Se gli indecisi non andranno a votare, decideranno quei pochi che dalla politica hanno ottenuto raccomandazioni e benefici personali. Io penso, invece, ai benefici per tutta la città e alla crescita di Bari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso il ballottaggio per il nuovo sindaco di Bari, Fabio Romito: "Cambiamo il sistema attuale, serve il coraggio"
BariToday è in caricamento