rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Comunali Bari 2024

Fabio Romito boccia le proposte 'last minute' di Laforgia e Leccese: "Basta con le fesserie da campagna elettorale"

Critiche al 'reddito minimo comunale' contro la povertà e all'istituzione di un 'sindaco della Notte' per combattere la mala movida: "Mi rifiuto di prendere in giro i baresi" dice l'esponente di centrodestra

"Ci hanno chiesto anche a noi di sparare una fesseria da fine campagna elettorale, quasi fossimo in una piazza dove si debbano vendere gli ultimi oggetti rimasti. Mi rifiuto di prendere in giro i cittadini baresi". A parlare è il candidato del centrodestra al ruolo di primo cittadino di Bari, Fabio Romito, che liquida le proposte dei due competitor del centrosinistra Michele Laforgia e Vito Leccese che, a due giorni dal voto, hanno lanciato rispettivamente, le proposte del "reddito minimo comunale" contro la povertà e del "sindaco della Notte" per combattere la mala movida.

"Abbiamo fino ad ora svolto una campagna elettorale seria, sviluppata su contenuti - ha detto Romito in conferenza stampa -. Affrontare il tema della povertà negli ultimi giorni per raccattare qualche voto è indegno. A Bari abbiamo 1000 domande per il Red (reddito di dignità) non ammissibili ma non finanziate perchè non abbiamo le risorse per poterle finanziare. Abbiamo 1537 richieste di cui 189 finanziate, e 1074 ammissibili ma non finanziate. Mancano circa 30 milioni di euro per sostenere il welfare in città. Il candidato Laforgia, anzichè inserire la proposta del reddito minimo comunale nel suo programma ha deciso di annunciarla negli ultimi giorni di campagna. La mia sfida è un'altra, quello di invitare il candidato del centrosinistra che arriverà con me al ballottaggio a sedersi e a programmare con serietà e concretezza misure immediate per contrastare la povertà. Vogliamo essere misurati sulla concretezza. La città di Bari è stanca delle prese in giro finalizzate a un accattonaggio elettorale inaccettabile". Dall'esponente di centrodestra anche un'altra stoccata all'annuncio di Laforgia di rinunciare all'aumento dell'indennità da sindaco se sarà eletto: "Duemila e ottocento euro al mese, diviso 25mila baresi sono 1 centesimo a cittadino. Se questo è il modo con cui vogliono combattere la povertà, auguri alla città di Bari".

Romito, infine, attacca anche Leccese: "Sulla proposta del sindaco della Notte, vorrei dire che grazie ai loro regolamenti comunali approvati mesi fa la musica in città si spegne a mezzanotte, il delegato avrà quindi un compito facile - dice ironicamente Romito -. Una proposta da campagna elettorale da fare nelle ultime 48 otre. Basta con slogan, tiktok e fesserie che prendono in giro i baresi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabio Romito boccia le proposte 'last minute' di Laforgia e Leccese: "Basta con le fesserie da campagna elettorale"

BariToday è in caricamento