rotate-mobile
Comunali Bari 2024

Fdi presenta i nuovi vertici baresi e si prepara alla sfida delle Comunali: "Il candidato del centrodestra? Saremo una squadra"

La conferenza stampa del partito a Bari. L'annuncio: "Altri pezzi e liste che sostenevano il centrosinistra pronti a passare dalla nostra parte"

Dopo l'annuncio del Pd di convergere su Vito Leccese come candidato sindaco di Bari in attesa di capire cosa faranno gli altri alleati della coalizione e i sostenitori dell'altro nome in ballo per il centrosinistra, ovvero Michele Laforgia, il centrodestra si avvicina sempre di più al momento in cui svelerà la personalità con cui correre per ritornare dopo 20 anni alla guida di Palazzo di Città attirando, a quanto sembra, liste e altri pezzi del mosaico politico che, in passato, tendevano dalla parte opposta. Nel frattempo, però, uno dei principali partiti, Fratelli d'Italia, rinnova i suoi vertici baresi, per affrontare con una "macchina gioiosa" le sfide future.

Nella sua sede pugliese in via Calefati, Fdi ha presentato i nuovi leader locali per sviluppare il partito sul territorio e consolidare il ruolo di trascinatore della coalizione: il consigliere regionale Michele Picaro sarà presidente provinciale di Fdi (con vice la senatrice Vita Maria Nocco) e verrà affiancato nel ruolo di presidente cittadina barese da Antonella Lella. "Fratelli d'Italia  - spiega Michele Picaro - si organizza sul territorio dopo il grande congresso di questi giorni dove abbiamo visto una partecipazione come non avveniva da anni. Ci stiamo organizzando per le prossime Amministrative e abbiamo voluto dare una svolta rosa al coordinamento di Bari, con Antonella Lella, persona di spessore, professionista che ha mostrato di dare la spinta propulsiva per attirare altre risorse umane e rendere Fdi determinante per ritornare alla guida della città. Si sta tornando a dare centralità della politica". Lella, avvocata e da anni attivista politica, punta l'obiettivo sulle esigenze primarie della città: "Non abbiamo un programma di sole promesse come quelle fatte da chi ha governato negli ultimi 20 anni. Il nostro programma  serio e realizzabile. Non è un libro dei sogni. Si parte dall'urbanistica fino ai trasporti, all'igiene urbana, allo sviluppo del commercio e all'ambiente. coinvolgendo più persone possibili".

Oltre ai programmi, però, c'è anche l'esigenza di una coalizione, come quella del centrodestra, di 'rispondere' al colpo Leccese del Pd, facendo scattare di fatto la campagna elettorale in vista di giugno: "Negli ultimi mesi - ha detto il senatore Filippo Melchiorre, intervenuto in conferenza stampa - abbiamo visto di tutto e di più dai nostri avversari. A breve qui in Puglia scenderanno ministri, sottosegretari e rappresentanti di governo a raccontare la nostra visione di Bari. Vogliamo partire dai problemi quotidiani che riguardano la signora Maria, la signora Rosa, il signor Francesco. Bari, ad esempio, non è una città sicura. Siamo nelle condizioni di poter cambiare la qualità della vita dei nostri cittadini".

Il centrodestra, dunque, oltre ad attrarre pezzi di 'centro', punta ad avere una "squadra dove - rimarca Melchiorre - non si saranno, ad esempio, parlamentari che vengono da Roma e impongono un nome. Quello lo decidiamo tutti assieme. Proporremo un'idea della città che è diversa dal singolo nome e dal tecnico prestato dalla politica come Vito Leccese o dai professionisti della Sinistra o dei Cinquestelle" ha concluso il senatore. Questione di poco tempo, a quanto pare, e la sfida elettorale barese potrà avere il volto del contendente del centrodestra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fdi presenta i nuovi vertici baresi e si prepara alla sfida delle Comunali: "Il candidato del centrodestra? Saremo una squadra"

BariToday è in caricamento