rotate-mobile
Comunali Bari 2024

Laforgia o Leccese, il nodo dell'intesa nel centrosinistra. La Convenzione: "Troppo tardi un nuovo incontro il 27"

"Non è possibile tergiversare oltre" spiegano in una nota i partiti e i movimenti che si riconoscono nel gruppo che ha preso parte, assieme a Pd, M5S, centristi e altre liste, al tavolo della coalizione

Troppo tardi la data del "27 febbraio", che non "risponde all'idea di tempestività" per un confronto politico tra Michele Laforgia e Vito Leccese all'interno del centrosinistra alle prese con la scelta del candidato sindaco per le Comunali di giugno a Bari. Ad affermarlo, in una nota, è il gruppo di partiti e movimenti riunitosi attorno alla 'Convenzione per Bari 2024', ovvero La Giusta Causa, Sinistra Italiana, Partito Socialista Italiano, La Casa del Popolo, Convochiamoci per Bari, Base Italia, + Europa, Bari Bene Comune e Italia Viva. Un gruppo che fa parte del tavolo di coalizione assieme a Pd, M5S, centristi e altre realtà politico-associative.

La Convenzione, si legge in una nota, "ha colto nel comunicato di chiusura dell’incontro del Tavolo politico del Centrosinistra, che è tornato a riunirsi lo scorso 16 febbraio dopo tre mesi di vana attesa, la volontà pressoché unanime di lavorare per mantenere unita la Coalizione di tutte le forze progressiste e di presentare alla città ed ai baresi un unico progetto politico ed un’unica proposta programmatica solida e radicata per contrastare il disegno della destra che da Roma pensa di poter strappare Bari al governo del centrosinistra. Insieme a questa volontà è apparso chiaro che il lavoro del Tavolo politico può procedere costruttivamente solo se si offre un adeguato spazio al confronto tra i due candidati per costruire ogni condizione utile alla sintesi politica, confronto che si auspicava potesse avvenire nel più breve tempo possibile, e potesse essere seguito da ogni occasione pubblica e partecipata in cui far confrontare i nostri due candidati. Si è anche parlato di considerare il Tavolo politico convocato in modo permanente proprio per assicurare tempi adeguatamente brevi a tutti i passaggi che dovranno essere fatti per favorire la sintesi auspicata".

"Tanto evidenziato - prosegue il comunicato - appare chiaro che non è possibile tergiversare oltre, ed inspiegabilmente, sulla necessità di organizzare a brevissimo il confronto in seno al Tavolo politico tra Michele Laforgia e Vito Leccese con tutti i 35 soggetti che attualmente siedono al tavolo. Ci si propone di tenere il prossimo incontro il 27 febbraio (sulla base di una presunta “disponibilità di buona parte delle forze politiche facenti parte del tavolo per questa data”, a valle di una verifica che non ha riguardato nessuno dei soggetti della Convenzione): non è esattamente una data che risponde all’idea di tempestività che chiunque avrebbe considerato, ma sia chiaro che il Tavolo deve tornare a riunirsi partendo dal confronto con i due candidati senza tergiversare oltre. Di più, attribuiamo un'importanza così elevata a questo confronto, sia al Tavolo che in pubblico, che avremmo auspicato che già il 25 febbraio il comitato elettorale di Leccese potesse offrire una nuova occasione per un confronto largo e certamente partecipato tra i due candidati, dopo che La Giusta Causa l’ha offerta nella sua recente assemblea" conclude la nota. Domenica 25 febbraio, è previsto un incontro pubblico al Multisala Showville con Vito Leccese pronto ad avviare un confronto pubblico sui prossimi 5 anni della città di Bari, intitolato 'Andiamo!'. All'appuntamento prenderanno parte il presidente della Regione, Michele Emiliano, il sindaco Antonio Decaro e l'ex prima cittadina Daniela Mazzucca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laforgia o Leccese, il nodo dell'intesa nel centrosinistra. La Convenzione: "Troppo tardi un nuovo incontro il 27"

BariToday è in caricamento