menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Berlusconi vs Fitto, il gruppo di Forza Italia ad un passo dalla rottura

I consiglieri comunali Finocchio e Romito pronti a lasciare e a costituire un nuovo gruppo dopo la nomina a commissari di Melini e Picaro

Che le tensioni interne a Forza Italia facessero capolino anche a Palazzo di Città era inevitabile. Tanto più dopo la volontà del commissario Luigi Vitali di nominare i consiglieri Irma Melini e Michele Picaro commissari cittadini. Una decisione che ha disvelato i malumori nella truppa forzista, con l’ala dei ricostruttori fittiani, rappresentata dai consiglieri Pasquale Finocchio e Fabio Romito, che sembrano ad un passo dall’abbandono. E così la fittiana di lungo corso Irma Melini, già capogruppo di Forza Italia nella circoscrizione Madonnella, ha deciso di rimanere nel solco del partito tracciato dalla linea di Palazzo Grazioli. Ciò ha fatto irritare non poco i fedelissimi dell’ex ministro di Maglie, in primis Pasquale Finocchio, il più suffragato nel partito e che oggi riveste anche il ruolo anche di vice presidente del Consiglio comunale. Ciò sta determinando una frattura, che presto potrebbe concretizzarsi nella costituzione di un nuovo gruppo anche se, da regolamento, servirebbe un terzo consigliere.

Tutto ciò non potrà che avere una ripercussione sensibile anche in vista delle regionali. Ieri Raffaele Fitto ha incontrato l’ex ministro Matteoli e ha ribadito le sue condizioni  per evitare una sua candidatura a governatore regionale: almeno quindici candidati nella lista di Forza Italia devono essere scelti dall’ala dei ricostruttori. Il Cavaliere, per il momento, sembra inamovibile anche se un calcolo politico potrebbe portare il fronte del centrodestra ad un ripensamento tattico e quindi ad una sorta di tregua armata.

Intanto a Palazzo di Città l’aria è sempre più tesa, con l’opposizione divisa in piccoli brandelli, soprattutto dopo il passaggio degli ex schittulliani Anita Maurodonia. Livio Sisto e Gianlucio Smaldone nella maggioranza con il gruppo “Sud al centro”.. Intanto Pasquale Di Rella, attuale presidente del Consiglio comunale ha deciso di rinunciare  alla candidatura a consigliere regionale. Non si libererà quindi il posto tanto agognato dall’opposizione e che nel passato ha portato Forza Italia e Lista Schittulli ai ferri corti. Ma questa, forse, non è più una novità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento