Il bilancio 2017 di Melini e Di Paola: "Troppe incompiute. Cittadini inascoltati dal Comune"

Il punto dei due consiglieri di opposizione a Palazzo di Città. L'esponente di Impegno Civile: "A mie spese darò l'incarico per uno studio sullo stato di Bari"

Venti 'incompiute' o "cambiali da incassare", dal Maab, a Sant'Anna, dal verde alla sicurezza: una lunga lista presentata dai consiglieri comunali Irma Melini (Scelgo Bari - Misto) e Mimmo Di Paola (Impegno Civile) per un bilancio dell'amministrazione cittadina nel 2017, da loro valutato come fortemente negativo. In una conferenza stampa a Palazzo di Città hanno fatto il punto sull'anno appena trascorso e su quello che verrà: "I cittadini - afferma Melini - sono spesso inascoltati. La loro voce passa da San Girolamo che manca di opere di urbanizzazione per milioni di euro, alla questione manutenzione stadio San Nicola, ai parchi di Japigia che riprendono i lavori dopo anni di abbandono, ai 10mila alberi per ora promessa inattuata. Parliamo anche di emergenza idrica, mancata programmazione di parcheggi. Si chiudono strade ma non si pensa a dove metteremo le auto. Manca il Piano urbanistico generale, atto fondamentale per stabilire il futuro di una città. Il Lungomare Sud lo vediamo solo sui rendering, Sant'Anna è abbandonata. Abbiamo voluto denunciare i tanti problemi che affliggono questa città".

Di Paola: "Report a mie spese sullo stato di Bari"

Per meglio inquadrarli, Mimmo Di Paola offre un 'regalo' all'amministrazione cittadina: "Mi assumerò l'onere - spiega - di affidare a una società di certificazione internazionale che farò scegliere al sindaco, il compito di redigere un report sullo stato di Bari, valutando parametri fondamentali come cultura, trasporti, sociale. Tutto ciò serve per evitare una futura campagna elettorale in cui si dicano cose non vere. Vorrei riportare la politica ad una serietà che ha perso. Serve affrontare problemi reali altrimenti é una continua presa in giro. Non sto dicendo questo perché voglio candidarmi. Questa consiliatura, a mio avviso, non riuscirà a conseguire un importante risultato come il futuro Pug. Non c'è nessun seme per il futuro, nessuna realizzazione, vedo solo molta scena".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sant'Anna e Umbertino, i cittadini chiedono interventi

Accanto ai due consiglieri sono intervenuti Leandro Fanfani, cittadino si Sant'Anna e Orio Mascelli, rappresentante del Comitato dell'Umbertino, i quali hanno illustrato i problemi che affliggono i loro quartieri, dal degrado continuo della zona alla periferia della città "accessibile solo da una complanare piena di prostitute", ai problemi dell'area di pregio in pieno centro, "dove si convive tra orde di unni la sera e nessuna risposta da parte delle istituzioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento