menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Giunta comunale dice sì al Bilancio di previsione: "Nessun aumento di Tari e delle altre tasse"

La 'manovra', prima di approdare in aula, sarà a disposizione della cittadinanza e del partenariato socio economico per un confronto pubblico. Confermato l'aggancio della tassa rifiuti al 2016

Nessun aumento per Imu, Tasi, Tari ed altre tasse, ma neanche nessun prestito o mutuo da contrarre per Palazzo di Città: la Giunta comunale ha detto sì all'ultimo schema di bilancio di previsione del mandato del sindaco Antonio Decaro. La 'manovra', prima di approdare in aula, sarà a disposizione della cittadinanza e del partenariato socio economico per un confronto pubblico. 

Tra gli elementi principali per il 2019-2021, non sono stati previsti aumenti IMU, Tasi, Imposta Comunale sulla Pubblicità e Diritti sulle Pubbliche Affissioni e TOSAP "in modo da mantenere per ciascun tributo il medesimo livello di prelievo applicato negli anni precedenti" spiega Palazzo di Città. Nessun aumento nemmeno sulla Tassa sui Rifiuti (TARI), ancorata alle tariffe 2016, nonostante la progressiva estensione del servizio Porta a Porta sul territorio cittadino: "Nessun ritocco nemmeno sulle riduzioni/esenzioni e agevolazioni - aggiunge il Comune - di tutti i tributi comunali in favore di numerose famiglie e aziende cittadine". Sul fronte dei prestiti, invece, nessun 'mutuo' da accendere per il piano Triennale delle Opere pubbliche (che per il 2019 sarà da 154 milioni di euro), permettendo così di liberare risorse per via delle dotazioni di bilancio destinate al rimborso delle rate di ammortamento

“Sono particolarmente soddisfatto del progetto di bilancio elaborato - spiega l’assessore al Bilancio Alessandro D’Adamo -. In continuità con il passato siamo riusciti a non aumentare le tasse e ad evitare il ricorso all’assunzione di mutui passivi per l’ente. Questo senza tagliare servizi ai cittadini, anzi: quest’anno riusciamo anche a garantire maggiore supporto soprattutto alle fasce più bisognose. Come è accaduto per le annualità precedenti, c’è un investimento massiccio sul fronte delle opere pubbliche e dei servizi, anche grazie ai fondi derivanti dai programmi di finanziamento nazionali e comunitari a cui il Comune di Bari si è candidato, e che ha ottenuto. In questi anni, insieme a tutta la giunta e alle strutture comunali, abbiamo lavorato senza sosta per utilizzare al meglio tutte le risorse disponibili, riducendo gli sprechi e migliorando le procedure di riscossione. Questo ci ha permesso di lavorare sulla solidità di un bilancio comunale che oggi è una garanzia per la città di Bari”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento