Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Foto vietate durante il Consiglio comunale? Il selfie-protesta del centrodestra

L'auto scatto di Fabio Romito e Michele Picaro immortalati con un cartello: "Sanzionateci". In precedenza era arrivato il parere negativo del segretario generale D'Amelio: Attività "non consentite" nma al momento "non sanzionabili"

La polemica sull'utilizzo dei cellulari per dirette Facebook e foto da parte dei consiglieri comunali durante l'assemblea torna in aula e arriva anche il selfie del centrodestra: Fabio Romito (Misto) e Michele Picaro (Ap-Ncd) hanno postato una foto, sul popolare social network, durante l'intervento del consigliere Francesco Giannuzzi (Decaro sindaco) che, qualche giorno fa, aveva rimproverato la collega d'opposizione Irma Melini (ScelgoBari - Misto), da lui accusata di aver infranto il regolamento dopo aver pubblicato lo scatto dell'aula vuota dopo la mancata seduta del 20 ottobre scorso. Romito e Picaro hanno stretto nper le mani un cartellone con la scitta 'Sanzionateci', proprio mentre Giannuzzi effettuava il suo intervento.

Quest'ultimo ha dichiarato che "il diritto all'informazione è già tutelato con le riprese tv, i giornalisti e le dirette streaming". Una polemica alla quale gli stessi Picaro e Romito, dopo il selfie, intendono porre la parola fine, non rinunciando, però, alla possibilità di scattare foto: "Senza clamore e senza spasmodica ricerca della sensazione - affermano in una nota - come abbiamo sempre fatto continueremo ad informare i cittadini baresi di quello che accade in aula consiliare. Ad ogni modo, noi riteniamo che la discussione debba essere riportata sui temi che affliggono la città di Bari ed i nostri concittadini e non su aspetti di colore da gossip di giornali patinati.

Lo stop era stato ribadito in mattinata dal parere del segretario generale del Comune, Mario D'Amelio, che, rispondendo a una richiesta di chiarimenti inviata tre giorni fa del presidente del Consiglio comunale, Pasquale Di Rella, confermava come questo tipo di riprese e attività non fossero "nè previste, né disciplinate" dal regolamento in vigore e quindi non consentite, aggiungendo che, in assenza di norme, non può essere neppure comminata alcuna sanziona, invitando il Consiglio comunale ad affrontare la questione e ad effettuare modifiche e aggiornamenti al regolamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foto vietate durante il Consiglio comunale? Il selfie-protesta del centrodestra

BariToday è in caricamento