Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Carrieri lascia la presidenza della Commissione Trasparenza: "impossibile lavorare per bene"

Il consigliere di centrodestra: "Ritengo - sostiene - che vi sia stata la volontà di sabotare l'organo. Basta con le pantomime, così non eleggeremo alcun sostituto"

"La settimana scorsa mi sono dimesso" da presidente della Commissione consiliare Trasparenza del Comune di Bari "perchè ritengo che ci sia la volontà di non farla lavorare a dovere". A parlare è Giuseppe Carrieri, esponente d'opposizione (BaRinasce) che alcuni giorni fa ha lasciato la guida dell'organo di 'controllo' di Palazzo di Città, dopo un anno e tre mesi al vertice subentrando a Irma Melini, sfiduciata ad aprile 2017.

Carrieri ha motivato il passo indietro accusando il Comune di aver "messo in difficoltà la Commissione - dice - . Fino a poco fa avevamo un ufficio di segreteria con il quale si lavorava bene, poi, qualche settimana addietro, è stato trasferito il segretario. In questi mesi stavamo effettuando approfondimenti su assunzioni a Palazzo di Città e qualità dei servizi di mensa scolastica, temi seri che meritavano attenzione". L''atteggiamento del centrodestra in Commissione Trasparenza , dunque, è destinato a cambiare: "Vi sarà d'ora in poi - afferma Carrieri - una partecipazione simbolica per controllare cosa verà fatto dagli altri. Fino a quando continuerà questa pantomima non eleggeremo nessuno alla presidenza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carrieri lascia la presidenza della Commissione Trasparenza: "impossibile lavorare per bene"

BariToday è in caricamento