rotate-mobile
Politica

Rendiconto da approvare, la Prefettura diffida i consiglieri comunali

A segnalarlo è il consigliere Carrieri (Impegno Civile): "Nuova censura per la sgangherata amministrazione di centrosinistra". Il documento all'ordine del giorno della prossima assemblea, il 30 maggio

I consiglieri comunali di Bari sono stati "diffidati" dal prefetto a causa della mancata approvazione del rendiconto di gestione 2015 entro il termine previsto dalla legge, ovvero il 30 aprile scorso. A rivelarlo è il consigliere Giuseppe Carrieri (Impegno Civile): "Si tratta - spiega - dell'ultima censura all'operato dell'amministrazione comunale e alla superficiale gestione della cosa pubblica del Sindaco di Bari, poichè far approvare dalla Giunta Comunale solo il 26 aprile il rendiconto di gestione evidentemente impedisce (per le regole esistenti) al Consiglio Comunale di deliberare entro il 30 aprile". Il Comune, dunque, dovrà approvare il rendiconto senza ulteriori ritardi, nelle prossime sedute dell'assemblea cittadina, previste il 30-31 maggio e 1 giugno.

Carrieri sottolinea anche altri aspetti "negativi" del rendiconto: "I numeri ribadiscono l'elevata pressione fiscale (Bari è al sesto posto in Italia per pressione tributaria locale); l'enorme mole di debiti fuori bilancio; la cronica difficoltà di incassare i crediti comunali nei confronti del debitori (dai vari Ministeri, alle aziende partecipate, ai conduttori degli immobili); l'alto livello di spesa corrente. Lo scioglimento del Consiglio Comunale, nel caso di mancata approvazione del rendiconto alla prossima seduta consiliare, sarebbe a questo punto il miglior rimedio ai reiterati errori amministrativi e politici di una sgangherata amministrazione di centrosinistra".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rendiconto da approvare, la Prefettura diffida i consiglieri comunali

BariToday è in caricamento