menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valenzano, Prefettura valuta lo scioglimento del Comune: nominata commissione d'accesso

La nomina rappresenta l'avvio di un'attività di indagine sull'operato dell'amministrazione: il lavoro della commissione avrà la durata di tre mesi, prorogabile per altri tre

La Prefettura nomina la commissione di accesso per il Comune di Valenzano. Tale nomina rappresenta un passaggio previsto dall'articolo 143 del Testo Unico degli Enti Locali, "sullo scioglimento dei consigli comunali e provinciali conseguente a fenomeni di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso o similare". La commissione ha il compito di svolgere un'indagine sull'operato dell'amministrazione, cercando riscontri a eventuali anomalie nell'operato dell'ente, che possano motivare la proposta di scioglimento.

Il lavoro della commissione nominata per Valenzano avrà la durata di tre mesi, prorogabili per altri tre. "I componenti della commissione - comunica una nota della Prefettura - sono i Viceprefetti dott. Umberto Pio Antonio Campini e dott.ssa Rossana Riflesso e il Dirigente di Area 1 - II Fascia dott. Sebastiano Giangrande".

Il Comune di Valenzano, nelle scorse settimane, è stato al centro delle cronache per alcune vicende, a cominciare dalle polemiche relative alla presunta 'sponsorizzazione', da parte di una famiglia malavitosa locale, di una mongolfiera per la festa patronale. C'è stata poi l'aggressione subita dal sindaco, da parte di un pregiudicato che si era presentato in Comune pretendendo l'assegnazione di un alloggio. Infine, la vicenda giudiziaria che vede coinvolto lo stesso primo cittadino, per il quale è stato chiesto il rinvio a giudizio: secondo l'accusa, avrebbe chiesto soldi all'ex vicesindaca in cambio del sostegno per la candidatura alle elezioni regionali del maggio 2015.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento