Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Il congresso Pdl e il mistero delle tessere, Mantovano: "Fare chiarezza"

Dopo il nuovo servizio di Striscia la Notizia sulla questione delle false tessere denunciata da alcuni consiglieri l'ex sottosegretario all'Interno interviene per chiedere che venga fatta chiarezza. Lettieri replica: "Stiamo verificando"

Fare chiarezza sul mistero delle 139 tessere del Pdl emerso nel corso dell'assemblea cittadina del partito tenutasi nello scorso fine settimana. A ritornare sulla vicenda, già al centro di due puntate della trasmissione televisiva Striscia la Notizia,  è l'ex sottosegretario all'Interno Alfredo Mantovano.

LA RICHIESTA DI MANTOVANO - Il mistero delle 139 tessere, ha sottolineato Mantovano in una nota, non inficia il risultato emerso dall'assemblea cittadina, ovvero l'elezione a segretario di Luigi D'Ambrosio Lettieri, ma  ha comunque chiesto a Lettieri e ai dirigenti del partito "di accertare se si tratta di una iniziativa esterna al Pdl, ovvero se è interna, e in tal caso di individuare l'autore di queste falsificazioni e, chiunque esso sia, di estrometterlo dal Pdl". "Lo chiedo - conclude Mantovano - in nome della trasparenza e dell'onore degli iscritti (quelli veri) al partito, anche per dare seguito concreto all'appello all'onestà che il segretario Alfano ha più volte rilanciato".

LA REPLICA DI D'AMBROSIO LETTIERI - La risposta di Lettieri non si è fatta attendere. "Sulla vicenda delle poche tessere del Pdl di Bari assurte agli onori della cronaca, - ha precisato in una nota il neocoordinatore di Bari - gli uffici del partito stanno effettuando le dovute verifiche sin da quando, già durante il Congresso cittadino, proprio alcuni esponenti del Pdl cittadino, presumibilmente anche 'solerti collaboratori esterni' di Striscia la notizia, hanno denunciato il fatto".  "Ciò - ha aggiunto D'Ambrosio Lettieri - non deve però far dimenticare che migliaia di regolarissimi tesserati hanno regolarissimamente votato e democraticamente scelto i propri vertici in un affollato ed entusiasmante congresso cittadino. Il presidente del Congresso, on.Fontana, ha già chiarito che queste persone avrebbero potuto regolarmente votare munite di un documento di identità, ma non si sono nemmeno presentate e anche l'on.Mantovano oggi ricorda che quelle tessere in nessun modo hanno inficiato il risultato del congresso".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il congresso Pdl e il mistero delle tessere, Mantovano: "Fare chiarezza"

BariToday è in caricamento