Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Il Movimento 5 Stelle diffida Emiliano dopo la nomina delle tre assessore

I pentastellati hanno protoccolato un atto di diffida nei confronti del neo-governatore della Regione, ribadendo l'indisponibilità a ricoprire gli incarichi in giunta

Questa mattina le tre consigliere del Movimento 5 Stelle Rosa Barone, Antonella Laricchia e Viviana Guarini hanno protocollato un atto di diffida urgente contro le nomine ad assessori della giunta regionale rese note nella giornata di ieri.

La querelle si è animata dopo la nomina a sorpresa da parte di Emiliano, nonostante le tre consigliere avessero da oltre un mese educatamente declinato l’offerta del neo-governatore, (rendendosi invece disponibili a ricoprire quei ruoli di garanzia e controllo che spettano all'opposizione dalla Presidenza del Consiglio alla Presidenza di alcune commissioni tra cui Ambiente e Bilancio). Il Movimento 5 Stelle ha descritto il comportamento di Emiliano come un 'atto di violenza istituzionale inaudito'.

Le tre consigliere hanno ribadito la loro indisponibilità a ricoprire quegli incarichi nella giunta ed in particolare a "operare secondo le direttive impartite dal Presidente della Regione" cosi come recitato dall'art. 43 comma 3 dello Statuto della Regione Puglia, vincolo ritenuto assolutamente illogico dai Consiglieri del Movimento 5 Stelle, scelti dagli elettori pugliesi come prima forza di opposizione al suo governo, di cui non riconoscono assolutamente la linea politica.

Laricchia, Guarini e Barone, hanno infine rivolto un invito a Michele Emiliano "affinchè inizi ad occuparsi seriamente delle problematiche della Regione con qualche atto concreto e a non perdere e a non far perdere ulteriore tempo con queste 'iniziative mediatiche'".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Movimento 5 Stelle diffida Emiliano dopo la nomina delle tre assessore

BariToday è in caricamento