Politica

No alle sedute del Consiglio di mattina per tagliare i costi, Di Rella verso le dimissioni?

Il presidente dell'assemblea cittadina ha convocato per domani una conferenza stampa in cui renderà note le "consequenziali determinazioni politiche" della bocciatura

Ieri la bocciatura della proposta per fissare le sedute del consiglio comunale di mattina, aumentandone la frequenza settimanale, per smaltire l'arretrato e risparmiare: domani, invece, le "consequenziali determinazioni politico-amministrative" del presidente dell'Assemblea cittadina, Pasquale Di Rella, promotore dell'iniziativa naufragata ieri in conferenza di capigruppo con 5 voti contrari (del centrosinistra) e 4 favorevoli. Il numero uno dell'aula Dalfino domani annuncerà le proprie decisioni nel corso di una conferenza stampa convocata nel suo ufficio a Palazzo di Città.

Sedute di mattina per risparmiare? Conferenza capigruppo boccia proposta

Dimissioni vicine? Non si esclude, al momento, alcuna ipotesi. Di Rella, circa un mese fa, aveva già lasciato il gruppo del Pd, approdando nel misto, in polemica per le modalità di composizione delle liste in vista delle Politiche del 4 marzo, secondo lui calate dall'alto senza coinvolgere la base del partito. Adesso potrebbe essere solo questione di ore per un altro passo politico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No alle sedute del Consiglio di mattina per tagliare i costi, Di Rella verso le dimissioni?

BariToday è in caricamento