"Agevolare l'assunzione di giovani disoccupati baresi", lunedì Consiglio comunale monotematico sul lavoro

Le proposte del centrodestra saranno discusse in aula nel corso di una seduta dedicata all'argomento: "Sgravi fiscali per chi assume inoccupati del capoluogo"

Sette firme di altrettanti consiglieri di centrodestra e d'opposizione per chiedere la convocazione di una monotematica sul problema disoccupazione in città: lunedì vi sarà, salvo sorprese, un Consiglio comunale dedicato alle 'Misure per favorire l'occupazione e lo sviluppo della Città di Bari'. A proporlo Michele Caradonna (Fdi), Giuseppe Carrieri (Fi), Ilaria De Robertis (Misto), Michele Picaro (Lega), nonché i tre candidati alle Primarie di centrodestra, Pasquale Di Rella, Filippo Melchiorre e Fabio Romito: sette sì che corrispondono a oltre un quarto dei consiglieri, soglia minima per richiedere la seduta speciale.

Tra le proposte, già ribadite lo scorso anno e presentate nuovamente oggi, anche la possibilità di dare incentivi alle aziende che scelgono di adoperare manodopera 'locale': "Abbiamo bisogno di parlare di questo tema in seduta monotematica - spiega Carrieri - . L'emergenza vede 50mila disoccupati e il 55% dei giovani  senza lavoro in città. Con questo provvedimento vorremmo dare fortissimi sgravi fiscali in materia di Tari e Imu a chi viene ad insediare in città nuove imprese e assumere giovani disoccupati baresi. Chiediamo anche che nei bandi pubblici vi sia una quota di dipendenti tra i disoccupati baresi. E' il problema principale della città, dobbiamo mettere in campo risorse anticonvenzionali perché è un'emergenza da risolvere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le misure per occupazione - aggiunge Caradonna -riguarderebbero i bandi per oltre 250mila euro, assumendo  persone disagiate. Questa situazione  di difficoltà occupazionale é determinata da una condizione spot del Comune che non ha una visione e non é in grado di proporre soluzioni". "Al momento - chiude Picaro - si é invertita la rotta. Il centrosinistra non è in grado di  supportare le politiche del lavoro e di  dei percorsi che stimolino i baresi a cercare occupazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento