Martedì, 27 Luglio 2021
Politica

"Scarsa collaborazione con la Maggioranza, basta imbavagliarci": le opposizioni disertano il Consiglio comunale

E' quanto affermano in una nota il vicepresidente dell'assemblea, Fabio Romito (Lega), i consiglieri del M5S Italo Carelli, Antonello Delle Fontane, Alessandra De Simone, nonchè Antonio Ciaula (Fi), Pasquale Di Rella (Di Rella Sindaco); Francesca Ferri (Sport), Laura Manginelli e Pino Viggiano (Lega), Michele Picaro (Misto centrodestra) Filippo Melchiorre (Fdi)

Le opposizioni a Palazzo di Città hanno disertato il Consiglio comunale barese di oggi per chiedere un cambio di passo alla maggioranza su sedute in presenza e collaborazione per prepararle: è quanto sottolineato in una nota il vicepresidente dell'assemblea, Fabio Romito (Lega), i consiglieri del M5S Italo Carelli, Antonello Delle Fontane, Alessandra De Simone, nonchè Antonio Ciaula (Fi), Pasquale Di Rella (Di Rella sindaco, il quale ha comunque preso parte alla seduta per pochi secondi); Francesca Ferri (Sport), Laura Manginelli e Pino Viggiano (Lega), Michele Picaro (Misto centrodestra) Filippo Melchiorre (Fdi).

"All’esito dell’ennesimo Consiglio Comunale - spiegano -  convocato senza accordo e con la sola forza dei numeri, e nonostante le reiterate richieste delle opposizioni tutte in merito alla necessità di tornare ai consigli comunali in presenza, dalla maggioranza e dal Sindaco non c’è stata alcuna apertura. Non possiamo permettere che venga imbavagliata l’opposizione, con delibere inviate in modalità singolari, pochi giorni di tempo per preparare emendamenti e mozioni e soprattutto l’ostinata volontà di sopprimere la diretta su Telebari e la possibilità del confronto in presenza".

"Abbiamo dimostrato responsabilità -rimarcano - , alto valore istituzionale e generosità per tutti questi mesi, intervenendo con proposte concrete e suggerimenti per migliorare i provvedimenti dell’amministrazione.  Purtroppo dalla maggioranza,invece, abbiamo ricevuto solo arroganza e intransigenza, sempre sulla pelle dei baresi. Oggi diserteremo il Consiglio Comunale, uniti nella diversità di ciascun gruppo politico ma con la consapevolezza di rappresentare degnamente l’opposizione nella Città di Bari" concludono.

A replicare alla nota è stato il presidente del Consiglio comunale, Michelangelo Cavone: "Abbiamo appreso con dispiacere della protesta delle opposizioni di oggi che non hanno preso parte al Consiglio Comunale - dice - . Eppure tutta la documentazione utile allo svolgimento del consiglio comunale, è stata inviata nelle modalità e nelle tempistiche indicate dalle regole, così come gli stessi consiglieri hanno partecipato regolarmente alle conferenze dei capigruppo dove si decidono date e provvedimenti da affrontare durante le sedute.  È importante ribadire che la modalità telematica in cui oggi si svolgono in consigli viene utilizzata solo ed esclusivamente per evitare una lunga permanenza di più persone nello stesso luogo chiuso, ma sin da subito abbiamo garantito a tutti la massima possibilità di esprimersi e per tutto il tempo di cui si ha necessità, assicurando l’assoluta trasparenza e partecipazione del pubblico. L’unica cosa che manca è la telecamera dell’emittente televisiva incaricata di seguire i lavori del Consiglio comunale".

"Ci auguriamo - auspica - che la prossima volta che le opposizioni vorranno concordare un’altra data per la convocazione del Consiglio, se oggi erano impossibilitati, scelgano di farlo nelle sedi opportune, ossia la conferenza dei capigruppo, e non con un comunicato stampa. Come abbiamo dimostrato più volte siamo disponibili al confronto e a condividere anche proposte e mozioni delle opposizioni che possono essere utili alla comunità. La mancanza di confronto è sempre una sconfitta per tutti"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scarsa collaborazione con la Maggioranza, basta imbavagliarci": le opposizioni disertano il Consiglio comunale

BariToday è in caricamento