rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Consiglio comunale, 'caccia' al nuovo presidente: trattative nella Maggioranza

Giornate febbrili per cercare il sostituto di Pasquale Di Rella che non sembra propenso a un mandato bis. Favoriti Bronzini e Introna (Pd). Non improbabile l'ipotesi di affidare l'incarico a un altro partito della coalizione

Giornate di trattative intense per trovare il sostituto di Pasquale Di Rella alla presidenza del Consiglio comunale di Bari. L'esponente del Pd, dimessosi ufficiosamente mercoledì scorso e di fatto due giorni fa, dallo scranno più alto dell'Aula 'Dalfino', ha scatenato, senza dubbio, un piccolo terremoto nella maggioranza che sostiene il sindaco Antonio Decaro. Non è facile trovare il successore tenendo presente che domani ci sarà già la seduta del Consiglio e una soluzione non è ancora sul tavolo. Servirà una persona con esperienza e capacità di gestione dell'aula. Tra i nomi più papabili spiccano quelli di Pierluigi Introna (ex Sel passato al Pd) e Marco Bronzini, capogruppo democratico in assemblea.

Decaro, però, potrebbe anche decidere di assegnare la carica ad uno degli altri partiti che lo sostengono, con un effetto positivo sul clima non proprio serenissimo delle ultime settimane: la maggioranza ha visto un 'travaso' di consiglieri verso 'Sud al Centro' di Antonio Pisicchio, passato a 6 componenti dopo le adesioni di gran parte degli ex di Realtà Italia, rimasto con la sola Alessandra Anaclerio, proposta come presidente dal leader del partito, Giacomo Olivieri. Equilibri diversamente bilanciati rispetto alla prima parte della consiliatura che potrebbero trovare riflessi proprio nella scelta del nuovo presidente o in un ipotetico rimpasto di Giunta. Non da escludere, l'ipotesi di un Di Rella bis ma il diretto interessato ha spiegato più volte di voler lasciare lo scranno per "essere libero" di esprimere le sue posizioni non vincolato da un ruolo super partes. In ogni caso c'è chi dalle opposizioni è pronto a votarlo, come dichiarato da Fabio Romito (CoR).

Pisicchio, ha invece espresso ieri l'orientamento del suo gruppo attraverso una nota, affermando che è lo stesso Pd a dover compiere il primo passo: "Non abbiamo da rivendicare nessuna posizione o poltrona dal Sindaco Antonio Decaro. Abbiamo, però, la necessità - ha aggiunto - di sottolineare che il Consiglio comunale non può e non deve diventare sede di un teatrino in cui mandare in scena lo spettacolo (piuttosto bizzarro) della individuazione del candidato. Pertanto, auspichiamo che sia il Pd sia il Sindaco individuino una personalità realmente interessata a svolgere un ruolo così delicato ed importante per il funzionamento della massima assise cittadina, fosse anche lo stesso presidente dimissionario. Noi saremo pronti a sostenerlo convintamente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, 'caccia' al nuovo presidente: trattative nella Maggioranza

BariToday è in caricamento