menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Tar accoglie il ricorso di De Santis (Pd), il Consiglio regionale cambia volto: la Maggioranza scende da 29 a 27

L'istanza era stata proposta dall'esponente barese sulla base della proclamazione come consiglieri regionali di maggioranza di Mario Pendinelli, Michele Mazzarano e Peppino Longo, anzichè Sergio Blasi, Teresa Cicolella e lo stesso De Santis

Il Tar di Bari, accogliendo il ricorso di Domenico De Santis del Pd, ha stabilito che la Maggioranza di centrosinistra in Consiglio regionale pugliese dovrà scendere da 29 a 27 seggi. I tre esponenti, infatti, potranno entrare nell'assemblea regionale..

L'istanza era stata proposta dall'esponente barese sulla base della proclamazione come consiglieri regionali di maggioranza di Mario Pendinelli, Michele Mazzarano e Peppino Longo, anzichè Sergio Blasi, Teresa Cicolella e lo stesso De Santis "in quanto erroneamente nella quota del maggioritario sono stati attribuiti 15 seggi e non 17 al gruppo di liste Partito Democratico, nonchè sono stati attribuiti 7 seggi anzichè 6 al gruppo di liste Popolari con Emiliano, e 7 seggi anziché 6 al gruppo di liste Con Emiliano". 

Il ricorso è stato accolto anche poiché "per l'attribuzione dei seggi con i voti residuati per la quota di maggioranza non e' proseguito lo scorrimento delle circoscrizioni dal momento in cui era stato interrotto per l'attribuzione dei seggi derivanti dai voti residuati nella quota proporzionale". Il Tribunale ha anche accolto i ricorsi di Vito de Palma (Forza Italia) e Antonio Scalera (La Puglia Domani) che potranno entrare così nell'assemblea pugliese. La decisione scatena un piccolo terremoto tra i partiti che sostengono Emiliano in aula: l'8 luglio vi sarà un'udienza che stabilirà chi dovrà lasciare l'assemblea proclamando gli eletti dopo la correzione dei risultati. All'aumento dei consiglieri Pd e dei due partiti di opposizione corrisponderà una riduzione per i gruppi Con e dei Popolari con Emiliano.

D'Attis (Forza Italia): "Il Tar ci ha dato ragione"

Sulla decisione è intervenuto anche il commissario regionale di Forza Italia, Mauro D'Attis: "Il Tar ci ha dato ragione, accogliendo i ricorsi presentati: così, cresce Forza Italia in Consiglio regionale con l'ingresso di Vito De Palma, di Ginosa ed eletto nella circoscrizione di Taranto. Da oggi, il centrodestra in Consiglio recupera i suoi legittimi spazi ed il suo peso e questa per noi e' una vittoria collettiva. Una vittoria - conclude D'Attis - della Puglia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento