Politica

Consiglio regionale, nessun incarico per M5S. Laricchia: "Saremo opposizione durissima"

L'attacco della consigliera dopo la mancata assegnazione di uno dei ruoli di garanzia nell'Ufficio di presidenza ad un rappresentante dei pentastellati: "Tenuta fuori la prima forza di opposizione, non meritate stima"

“L’Ufficio di Presidenza tiene fuori la prima forza di opposizione, la seconda forza politica del Consiglio, il primo candidato Presidente non eletto”.  “Io vi ringrazio di cuore, perché quando agite così, senza vergogna alcuna, pensate forse di abbatterci, di vincere una prova di forza, invece ciò che fate è rinforzare il nostro consenso.  Perche' buttate via la maschera davanti ai cittadini. Il risultato è che avevamo ragione noi: destra e sinistra sono uguali tra loro, e ben diversi dal Movimento 5 Stelle, che agisce con trasparenza, sobrietà e solidarietà per chi è lasciato indietro in questa società".

Non usa mezzi termini Antonella Laricchia, consigliera del Movimento 5 Stelle, nel suo intervento in Consiglio regionale. Rivolgendosi alle altre forze politiche, la consigliera ha stigmatizzato la mancata elezione di un rappresentante del Movimento 5 Stelle nell'ufficio di presidenza. “Oggi siamo più forti. Saremo un’opposizione durissima – ha concluso Laricchia - , perché non meritate i nostri voti che, infatti, abbiamo scelto di non mettere al mercato delle vacche che, invece, voi avete, naturalmente, tenuto in questi giorni. In verità, non meritate, purtroppo, neanche un briciolo della nostra stima e di quella degli elettori”.

La tensione si manifesta anche fuori dall'aula, con un botta e risposta con il presidente Michele Emiliano.  "Devono ancora capire come funzionano i meccanismi - commenta il governatore al termine della seduta - Se loro vogliono i voti delle altre forze politiche glieli devono chiedere, nelle sedi opportune, e soprattutto alle opposizioni. Siccome non hanno voluto parlare con nessuno, è chiaro che nessuno glieli ha dati. Non si può fare politica senza esplicitare le proprie intenzioni. Laricchia ha perso un pò la serenità perchè non è stata eletta. Si è un po' innervosita".

A poca distanza la replica della consigliera pentastellata davanti ai cronisti: "Oggi si è rivelato il bluff della proposta degli assessorati, perchè una maggioranza che era pronta a darci tre assessorati non ha dato alla prima forza di opposizione quei ruoli di garanzia che da Statuto spettano. In realtà è la paura di essere controllati dalla prima forza di opposizione, trasparente e onesta come il M5S, ma noi non ci fermiamo qui. Logiche di partito, poltrone, giochi di potere li ha totalmente annebbiati. Sono stati i soliti vecchi partiti. Chiedere i voti? Li abbiamo chiesti pubblicamente, ma questo non è bastato, perchè nelle vecchie forze politiche funziona che in cambio dei voti di qualcuno devi dare i tuoi. Noi abbiamo chiarito che non eravamo disponibili a dare alcun voto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio regionale, nessun incarico per M5S. Laricchia: "Saremo opposizione durissima"

BariToday è in caricamento