menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglio, ecco i primo nomi. Lacarra e Maurodinoia verso l’elezione

Per il Pd anche Giannini e Loizzo. Minervini supera l'esame con "Noi a sinistra per la Puglia". Ma il M5S su Bari è il primo partito

Ore 13.00 - L’exploit di Emiliano si traduce con l’elezione di 29 consiglieri nelle fila della maggioranza. I restanti 21 saranno divisi tra le tre formazioni che hanno seguito la coalizione dell’ex sindaco di Bari. Il testa tra Laricchia e Schittulli sarà decisivo, tutto sembra essere vincolato all’esito finale di un pugno di sezioni.

Tuttavia le prime proiezioni già servono ad identificare possibili tendenze in ordine all’elezione dei consiglieri. Una delle notizie è che nessuna delle donne capolista del Pd sia riuscita ad essere eletta consigliere. Nel Pd barese, certi dell’elezione sono l’ex assessore alle Opere Pubbliche Marco Lacarra, l’assessore regionale uscente ai Trasporti Gianni Giannini, Mario Loizzo. In forse invece Anita Maurodinoia, solo un anno fa eletta consigliera comunale nelle liste del Movimento Schittulli e poi confluita nel Parti Democratico non senza polemiche.

Buon risultato per ‘Noi a Sinistra per la Puglia’ che nella coalizione si pone subito dietro la civica “Emiliano Sindaco di Puglia” e che al momento sembra possa eleggere da tre a quattro consiglieri. Di sicuro siederà nell’aula di via Capruzzi l’assessore uscente alla Politiche Giovanili Guglielmo Minervini, mentre il suo collega alla Salute, Tommaso Fiore, al contrario delle previsioni iniziali non entrerà in Consiglio regionale. L’ex Prefetto di Bari Antonio Nunziante ha fatto registrare una buon risultato (solo su Bari oltre 2300 preferenze) e quasi certamente verrà eletto con la lista “Emiliano Sindaco di Puglia”. Mentre l’altra civica  “La Puglia con Emiliano” sembra abbia superato di poco l’asticella del 4%, condizione necessaria per accedere nell’aula consigliare. Se così sarà ci sarà spazio per solo un rappresentante e Alfonsino Pisicchio sembra godere delle maggiori chance.

I RISULTATI: LO SPOGLIO IN DIRETTA

A Taranto testata a testa tra Michele Mazzarano e Donato Pentassuglia, a discapito di Annarita Lemma. A Lecce passa Loredana Capone, componente della giunta Vendola e fedele sostenitrice di Emiliano durante le primarie. Conferma per Fabiano Amati nel collegio di Brindisi. Il dettaglio lo si conoscerà nelle prossime ore.

A Bari, il primo partito è il Movimento 5 stelle (25.7%), segue il Pd (16.1) con una differenza di oltre 11mila voti (28269 contro 17768). A Bari Forza Italia vince il duello contro la lista di Fitto con uno scarto di oltre 3mila preferenze. Ma per il centrodestra oggi non è un bel giorno, semmai la ratifica di una strategia di rottura che ha marginalizzato l’esperienza di centrodestra in Puglia, data la terza sconfitta consecutiva se si comprende anche il decennio vendoliano.

*Ultimo aggiornamento ore 16.30

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento