menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglio regionale, 'cambio' nel M5S: fuori Viviana Guarini, accolto ricorso di Trevisi

Il Tar ha accolto il ricorso del candidato pentastellato salentino, che entra in Consiglio regionale al posto della collega eletta nella Circoscrizione di Bari. L'assise di via Capruzzi perde così un'altra donna

Fuori Viviana Guarini, Antonio Trevisi nuovo consigliere regionale del Movimento 5 Stelle. Cambio nelle fila dei pentastellati in via Capruzzi. Il Tar Puglia, infatti, ha accolto il ricorso presentato dal candidato salentino, che prenderà il posto della 'collega' Guarini. L'assise di via Capruzzi, già molto poco 'rosa', perde un'altra rappresentante femminile. In Consiglio regionale restano ora quattro donne.

"Il TAR ha decretato che il mio seggio debba passare ad Antonio Trevisi a cui auguro buon lavoro. E' inutile negare il grande dispiacere di non poter essere più in prima linea nelle battaglie per migliorare la Puglia - ha commentato in una nota Guarini - ma al contempo so che dei validi consiglieri guerrieri continueranno a lottare nelle istituzioni. Spero nel mio piccolo di essere riuscita a portare un po' di cambiamento in questa Regione. Ho deciso che non farò ricorso al Consiglio di Stato, per una scelta di coerenza: il Movimento 5 Stelle mi ha insegnato che non sono le persone che contano ma gli ideali che portano avanti. Vorrei ringraziare tutti i cittadini che in questi mesi mi hanno dimostrato costantemente affetto e vicinanza nelle nostre battaglie di giustizia, vorrei ringraziare i miei compagni di"squadra" per avermi insegnato che la politica può e deve essere anche amicizia e lealtà e vorrei lasciare invece un auspicio ai colleghi delle altre forze politiche: "Avete la possibilità di regalare un nuovo futuro a questa terra che per troppo tempo è stata martoriata. Abbiate il coraggio di lasciare i porti sicuri e di essere liberi". Per quel che mi riguardacontinuerò ad essere una cittadina attiva pronta anche, quando sarà il caso a piazzare una tenda per far valere un diritto e pronta a credere, come ho sempre fatto, che ogni cittadino può realizzare il tanto desiderato cambiamento anche al di fuori dei palazzi istituzionali. A riveder le stelle".

Sono stati respinti invece i ricorsi elettorali presentati da Francesca Ferri e Maurizio Friolo (Fi), Giovanni Epifani (Pd), Nicola Laterza ( Oltre con Fitto). Le motivazioni delle cinque sentenze saranno rese note entro dieci giorni. Comincerà invece domani in Prefettura il riconteggio delle schede di due sezioni elettorali del Tarantino. Saranno verificati i voti presi da Cosimo Borraccino, escluso a favore di Pino Lonigro (entrambi di Noi a Sinistra). Il Tar si occuperà del caso il 18 dicembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento