Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Allarme rifiuti, Emiliano: “Il manifesto del PdL è un tarocco”

Il primo cittadino denuncia il fotomontaggio: "Quei sacchetti sono di Agrigento". E la seduta monotematica fu una occasione persa

“Siete truffaldini, faciloni, proponete dei falsi e sputtanate questa città”. Michele Emiliano non le manda a dire durante la seduta monotematica del consiglio comunale dedicata al tema dei rifiuti. I suoi strali sono rivolti all’opposizione, rea di aver pubblicato un manifesto in cui si ritrae il lungomare di Bari invaso da sacchetti d’immondizia. In realtà si tratta di spazzatura proveniente da Agrigento, insomma un vero e proprio fotomontaggio documentato da Emiliano con tanto di slide preparate dal suo staff. “Se non ritirate quella campagna, scriverò alla Procura”, ha ammonito il primo cittadino rivolgendosi agli scranni del centrodestra.

La seduta si è così sviluppata sulle schermaglie tra maggioranza e opposizione piuttosto che su una seria analisi circa lo stato di abbandono in cui versa parte della città. Ninni Cea, capogruppo dell’opposizione, ha risposto al primo cittadino dicendo che si è trattato di “una semplice provocazione”, anche se molti dei suoi colleghi si sono lamentati per non aver scelto una foto della “sporcizia barese”. Il PdL ha denunciato il rincaro della Tarsu e l’elevato costo del servizio Amiu. “I giornali scrivono sempre che la città è sporca  pertanto non possiamo misurare la percezione dell’igiene in modo scientifico attraverso i quotidiani”, ha risposto il sindaco. Che ha poi precisato come Bari sia invece vissuta dai turisti come una delle città migliori sotto il profilo del decoro e dell’igiene urbana, “almeno da Roma in giù”.

La querelle tra i banchi è continuata con articoli di giornali che rimbalzavano da una parte all’altra, senza un adeguato ragionamento su quello che è necessario fare per migliorare, ad esempio, il ciclo della differenziata  o per evitare situazioni di spiacevole inquinamento cittadino. L’assessore all’ambiente Maria Maugeri  ha promesso che presto verrà realizzata una campagna di sensibilizzazione con il ricavato delle multe. Buona idea, ma da un consiglio monotematico dedicato ad un tema così sensibile come quello sui rifiuti ci si aspettava molto di più del disvelamento di un manifesto tarocco. Sarà per una prossima volta.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme rifiuti, Emiliano: “Il manifesto del PdL è un tarocco”

BariToday è in caricamento