Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Cornaro (Polo barese): “Decaro, Di Paola e Digeronimo: da dove li prendete tutti questi soldi?”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

"I bilanci preventivi per la campagna elettorale presentati dai candidati sindaci hanno svelato cifre immorali considerati i tempi che corrono. Di Paola ha dichiarato una spesa di ben 325mila euro, Decaro di 219mila euro, la Digeronimo, che aveva preannunciato una campagna elettorale a costo zero, di quasi 50mila euro. E questi importi, soprattutto quelli di centrodestra e centrosinistra, diventano ancora più vergognosi se si considera che riguardano solo la spesa dei singoli candidati sindaco, cui si aggiungono quelli delle liste di partito e civiche che compongono le coalizioni. L'unica spiegazione ad investimenti così massicci è la smania di prevalere sull'avversario. Ci vogliono abituare al concetto aberrante che si spende per vincere e vince chi spende di più. Ed è altrettanto aberrante che, soprattutto Decaro, il candidato sindaco di centrosinistra, si presti a queste dinamiche. Ma al di là di tutto, sarebbe interessante capire da dove Di Paola, Decaro e la Digeronimo abbiamo preso questi soldi. Rendite? Stipendi assicurati dallo Stato e da noi contribuenti anche in assenza totale dal presunto posto di lavoro? Se così fosse, beati loro! Il mio bilancio preventivo per la mia candidatura è di 1.800 euro perché anche durante la campagna elettorale devo continuare a fare il mio lavoro, l'avvocato. Io non appartengo a nessuna casta privilegiata e come me la maggior parte dei baresi". A dichiararlo è Marco Cornaro, candidato sindaco del Polo Barese, lista civica indipendente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cornaro (Polo barese): “Decaro, Di Paola e Digeronimo: da dove li prendete tutti questi soldi?”

BariToday è in caricamento