menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bari in zona rossa da oltre un mese, la richiesta di Melchiorre: "Non più rinviabile riapertura mercati all'aperto"

"La situazione del commercio su area pubblica - rimarca il consigliere di Fratelli d'Italia - è ormai allo stremo. Sono le uniche attività che non possono vendere prodotti di prima necessità"

"Dopo le numerose proteste e, a seguito di incontri con diversi rappresentanti di ambulanti, chiediamo la riapertura dei mercati all’aperto in sicurezza contingentando l’ingresso anche con il supporto degli agenti della polizia municipale, oltre che immediati ristori per il periodo di chiusura imposto dalla zona rossa": è quanto afferma, in una nota, il consigliere comunale barese di Fratelli d'Italia, Filippo Melchiorre, chiedendo interventi per risollevare alcune attività messe in grave crisi dai divieti Covid.

"La situazione del commercio su area pubblica - rimarca - è ormai allo stremo. Sono le uniche attività che non possono vendere prodotti di prima necessità. Inoltre, la cosa più assurda è che i mercati sono all’aperto, dove tutti concordano sul fatto che i contagi risultano molto più difficili. Se sono aperti i negozi di intimo, i fiorai ed i supermercati perché non riaprire i mercati? Chiediamo, dunque, al Comune l’adozione di un piano di sicurezza finalizzato a regolare gli accessi alle aree mercatali, con percorsi separati, a evitare assembramenti e comunque nel rispetto dei protocolli di sicurezza" conclude Melchiorre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento