menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto tre dei firmatari della nota

Nella foto tre dei firmatari della nota

Bagarre dell'opposizione in Consiglio sui candidati alle elezioni: "Vogliamo nomi più rappresentativi"

La nota a firma dei consiglieri Giuseppe Carrieri, Fabio Romito, Irma Melini, Pasquale Finocchio e Romeo Ranieri: " Candidature sprovviste di quel necessario bagaglio di 'baresità' e di impegno civico/ politico/sociale"

E' rivolta nel centrodestra per i listini dei candidati barese al Parlamento per le prossime elezioni del 4 marzo. In particolare al centro dell'attacco incrociato dei consiglieri di opposizione Giuseppe Carrieri, Fabio Romito, Irma Melini, Pasquale Finocchio e Romeo Ranieri c'è il nome di uno dei candidati al collegio uninominale della città per la Camera dei deputati e il Senato della Repubblica. In una nota i quattro consiglieri 

esprimono tutto il proprio disappunto per eventuali candidature sprovviste di quel necessario bagaglio di "baresità" e di impegno civico/ politico/sociale profuso per la comunità cittadina. 

Non viene specificato se si tratta di un uomo o una donna. Si spiegano invece gli effetti che la candidatura avrebbe, visto che il nome "non troverebbero alcun tipo di riscontro - si legge - nel nostro elettorato e che anzi finirebbero per allontanare ancora di più il popolo del centrodestra dalla competizione elettorale". I cinque consiglieri chiedono quindi un dietrofront del partito, puntando invece su un nome "che possa tenere conto di personalità veramente rappresentative e con forte radicamento sul territorio".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento