Politica

Offese a Decaro su Facebook: il sindaco li invita in Comune ma si presenta solo uno

Quasi nessuno degli 'hater' citati dal primo cittadino ha preso parte al confronto in Sala Giunta organizzato per ieri pomeriggio: "In compenso - commenta - c'erano molti cittadini per esporre i loro problemi"

Da una parte il sindaco, dall'altra i cittadini che hanno affollato assime ai giornalisti, la ala Giunta del Comune di Bari: all'appello, però, del confronto pubblico proposto da Antonio Decaro con 7 persone che lo avrebbero ripetutamente punzecchiato con post sulla sua pagina Facebook, se ne è presentata solo una, tra l'altro, "compagno di scuola" del primo cittadino. Decaro, nei giorni scorsi, aveva deciso di rispondere ai suoi detrattori più attivi sul social network invitandoli a un incontro fissato per il pomeriggio di venerdì 17.

Sono stati una quarantina, in tutto, i baresi che hanno aprofittato dell'occasione per rivolgere domande a ecaro, in particolare su questioni riguardanti le periferie: "Penso di essere l'unico sindaco in Italia - ha affermato Decaro in apertura - che ha una pagina Facebook completamente aperta da due anni e mezzo. Io accetto le lamentele dei cittadini, i consigli, le opinioni diverse su quello che facciamo, ma non capisco alcuni toni francamente eccessivi. In compenso -  ha poi aggiunto - sono arrivati tanti cittadini che volevamo esporre i loro problemi, chiedere spiegazioni o fare proposte per migliorare la nostra città, e questo è sempre utile, soprattutto se lo si fa di persona e con la possibilità di rispondere e spiegarsi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Offese a Decaro su Facebook: il sindaco li invita in Comune ma si presenta solo uno

BariToday è in caricamento