Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Giunta Decaro, Introna in forse. Nel Pd gli ex assessori mugugnano

Slitta la presentazione della squadra di governo del neo sindaco. Intanto il tavolo del centrosinistra fissa a novembre le primarie per le regionali

Sono ore di fibrillazione per la composizione della giunta. Antonio Decaro non ha intenzione di venir meno al primo impegno assunto con il programma dei 100 giorni: la squadra di governo deve essere definita entro dieci giorni dalla sua investitura e il conto alle rovescia è già iniziato. La nomina slitta giorno dopo giorno, ma di sicuro non andrà oltre le prossime 48 ore. Al Comune tutti sono in preallerta, perché in pochissime ore potrebbe essere convocata una conferenza di presentazione della giunta.

Sull’urbanistica il sindaco deve scegliere tra Carla Tedesco, barese e docente di urbanistica all’università di Venezia, e Giovanni Fuzio, gradito al mondo locale dell’imprenditoria edile. La grana maggiore è su Sinistra Ecologia e Libertà. Decaro ha chiesto che nessuno dei propri assessori si candidi alle prossime regionali, proprio per evitare un valzer di nomine a pochi giorni  dall’insediamento dei nuovi assessori. Pierluigi Introna, in forza del suo successo elettorale, ha chiesto ed ottenuto l’ok della segreteria politica dei vendoliani, ma in queste ore sembra che il neosindaco potrebbe scegliere di Silvio Maselli, graditissimo dal governatore regionale ma non riconosciuto da buona parte della base. Ciò nonostante Introna abbia confermato di non voler prender parte alle prossime regionali.

In casa Pd non si respira un’aria tranquilla, dopo la decisione di Decaro di non garantire un altro giro di governo a Maria Maugeri e Marco Lacarra. In particolare l’assessore uscente all’Ambiente sarebbe risentita non solo della mancata considerazione, ma anche dalle opzioni che Decaro avrebbe in mente per sostituirla, a partire da Pietro Petruzzelli che è lanciatissimo per assumere la delega. Paola Romano e Francesca Bottalico sono pronte ad essere investite rispettivamente delle deleghe alle politiche giovanili e al welfare. Ancora incertezza sul vicesindaco: Carla Palone è in pole, ma non è escluso che Realtà Italia possa far sentire il suo peso politico dando così a Vincenzo Brandi la possibilità di ricoprire il ruolo, insieme alla delega del contenzioso. E’ sempre più evidente che non mancheranno sorprese. L’impressione è che Decaro  presenterà almeno un paio di nomi che non sono mai trapelati in queste ore, in particolare tra i tecnici.

Intanto ieri pomeriggio si è svolto il tavolo del centrosinistra sulle regionali. Le primarie per scegliere il candidato saranno celebrate a novembre in modo da trovare un medio termine tra la richiesta di Emiliano (26 ottobre) e quella di Nichi Vendola (gennaio 2015). La prossima riunione si terrà il 7 luglio  e avrà lo scopo non solo di definire un programma di fine mandato per il governo regionale, ma anche di stabilire le regole che disciplineranno nel merito le elezioni primarie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta Decaro, Introna in forse. Nel Pd gli ex assessori mugugnano

BariToday è in caricamento