Politica

Sporcizia, degrado e problema fogna: il sindaco Decaro incontra i bagnanti

Domenica mattina la visita 'a sorpresa' nei lidi cittadini di Pane e Pomodoro, Torre Quetta e sul litorale di San Girolamo. Il sindaco ha raccolto lamentele e segnalazioni dei cittadini

Un 'tour' sulle spiagge cittadine, da Pane e Pomodoro a Torre Quetta a San Girolamo, per incontrare i  baresi e raccogliere richieste e segnalazioni. Maglietta bianca e pantaloncini, domenica mattina il sindaco Decaro ha fatto la sua comparsa tra i bagnanti, femandosi a chiacchierare con chi i tanti cittadini che nei weekend estivi affollano i lidi baresi.

Prima tappa del sindaco la spiaggia di Pane e Pomodoro, in queste ultime settimane al centro delle polemiche e delle proteste dei bagnati per i ripetuti divieti di balneazione legati al problema dello sversamento della fogna in mare. Già nei giorni scorsi, Decaro ha spiegato che si impegnerà ad accelerare le procedure per l'assegnazione della progettazione dei lavori di prolungamento della condotta Matteotti, che potranno almeno in parte risolvere il problema che oggi affligge Pane e Pomodoro.

Il sindaco si è poi spostato a Torre Quetta. Qui i bagnanti hanno lamentato soprattutto lo stato di degrado e la sporcizia presente sulla spiaggia e il problema delle fontanelle pubbliche, tutte rotte e inservibili. Decaro ha assicurato il potenziamento del servizio di pulizia del lido, chiedendo allo stesso tempo ai bagnanti di "non lasciare residui di cibo in spiaggia che purtroppo attirano insetti e animali". Il sindaco ha inoltre garantito che entro la prossima settimana le fontane saranno riparate.

Ultima tappa del 'tour' domenicale il litorale di San Girolamo, dove il sindaco ha rinnovato l'impegno ad accelerare i tempi per i lavori di rifacimento del water front.

Nel prossimo fine settimana, ha annunciato Decaro, le visite proseguiranno nelle spiagge delle ex frazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sporcizia, degrado e problema fogna: il sindaco Decaro incontra i bagnanti

BariToday è in caricamento