Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Decentramento, settembre il mese verità per la nascita dei nuovi Municipi

Entro oggi dovranno arrivare i pareri delle circoscrizioni. Per il momento si respira aria di bocciatura, ma sulla proposta del sindaco Mara Giampaolo si dice fiduciosa

Tempi stretti, anzi strettissimi per l’approvazione del decentramento amministrativo. Per il consiglio comunale si tratta di dare un parere definitivo entro la fine del mese, anche perché la macchina elettorale si deve mettere in moto con largo anticipo e certo non è indifferente impiantare un’organizzazione che contempli nuove delimitazioni territoriali (e non solo)  rispetto alle nove circoscrizioni.

Dove eravamo rimasti? Dopo la bocciatura dell’atto di indirizzo predisposto dall’assessore al ramo Mara Giampaolo, il sindaco Michele Emiliano decise di prendere in mano la situazione per cercare di confezionare un accordo sulla base delle diverse idee dei partiti presenti in Consiglio.  L’idea del sindaco è quella di realizzare cinque municipi: due a garanzia delle autonomie di Carbonara-Ceglie-Loseto e Palese-Santo Spirito; tre accorpati sulla base di una omogeneità per numero di abitanti. Entro oggi le nove circoscrizioni dovranno inviare il loro parere (non vincolante). Dopodiché il Consiglio comunale sarà chiamato a pronunciarsi in modo pressoché definitivo.

Ad oggi sembra difficile che si possa sciogliere il bandolo della matassa, anche perché nelle fila della maggioranza non sono pochi i malumori per un impianto deliberativo che, a detta di alcuni consiglieri, confonde il decentramento con il mero accorpamento. Non si conosce, ad oggi, se questi municipi potranno ad esempio godere di un’autonomia di bilancio o si tratti di una semplice aggregazione di territori che replicano le stesse “deboli” funzioni delle circoscrizioni. Stessa cosa dicasi per il numero dei consiglieri che andranno a comporre i municipi e su cui il PdL ha promesso battaglia. Le stesse circoscrizioni sembrano stiano inviando per la maggior parte pareri negativi.

L’assessore Mara Giampaolo si dice fiduciosa. Ma non sono pochi quelli che continuano a dirsi pessimisti sul buon esito della trattativa. Se così fosse, non sarebbe un buon colpo per il sindaco che, sin dai tempi del suo insediamento, aveva posto la questione del decentramento come uno dei suoi obiettivi programmatici. A fine settembre ne sapremo di più.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decentramento, settembre il mese verità per la nascita dei nuovi Municipi

BariToday è in caricamento