Politica San Paolo

Ospedale San Paolo, M5S: "Incuria e disagi, Emiliano intervenga"

I consiglieri regionali pentastellati Laricchia e Conca presentano un'interrogazione al governatore e assessore alla Sanità, chiedendo risposte sui lunghi tempi di attesa per le prestazioni ambulatoriali, ma anche su atti vandalici e problemi igienici nella struttura

Un'interrogazione a Michele Emiliano per informarlo della "insostenibile situazione" in cui versa l'oospedale San Paolo di Bari. E' l'iniziativa dei consiglieri regionali M5S, Antonella Laricchia e Mario Conca. "Dalla stampa locale e da numerose segnalazioni di cittadini, raccolte dal consigliere del Municipio 3 Davide De Lucia (M5S) denunciamo ancora una volta, - dichiarano i consiglieri regionali Laricchia e Conca in una nota - le condizioni igienico-sanitarie a dir poco precarie in cui versa l’Ospedale San Paolo".

Oggetto dell’interrogazione presentata, spiega il comunicato del M5S, sono in particolare "i tempi di attesa per le prestazioni ambulatoriali dilatati, presenza di plafoniere impolverate, bagni sporchi o senza riscaldamento, assenza di distributori dell’acqua, rifiuti abbandonati in ascensore, atti di vandalismo e, addirittura la presenza di parcheggiatori abusivi che “agiscono indisturbati nei pressi del relativo parcheggio".

"Sappiamo bene che il personale fa quel che può - dichiarano i consiglieri Laricchia, Conca e De Lucia - nel migliore dei modi, ed in base alle (poche) risorse che riceve. Il personale e la struttura però non vanno abbandonati dalle istituzioni né dalle amministrazioni". I consiglieri regionali annunciano anche una richiesta di audizione in commissione sanità e concludono: "Come intende intervenire l’assessore-presidente Emiliano?".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale San Paolo, M5S: "Incuria e disagi, Emiliano intervenga"

BariToday è in caricamento